Quantcast

Back to school. Consigli per genitori e bimbi felici

Settembre è il mese del back to school, il momento è topico e, ammettiamolo, gli unici a gioire davvero siamo noi genitori che dopo un mese più di vacanze (ma quali vacanze??) non abbiamo più nemmeno un briciolo di energia per star dietro/intrattenere/sollazzare/sopportare i nostri amati pargoli

Più informazioni su

Sarà settembre il più crudele dei mesi, per i genitori e i bimbi? Giovanna Labati, mamma e blogger (Unkilodicostanza), dà alcuni consigli per riuscire ad affrontare il momento topico del ritorno a scuola o all’asilo. 

Settembre è il mese del back to school e per grandi e piccoli significa iniziare una nuova routine, o riprendere quella consolidata ma abbandonata per l’estate, ed affrontare nuove sfide, piccole o grandi che siano. Il momento è topico e, ammettiamolo, gli unici a gioire davvero siamo noi genitori che dopo un mese più di vacanze (ma quali vacanze??) non abbiamo più nemmeno un briciolo di energia per star dietro/intrattenere/sollazzare/sopportare i nostri amati pargoli.

Loro, i più piccoli, sono invece sicuramente spaventati da quello che sta per iniziare, non sanno dove li porterà quest’avventura e non hanno ancora gli strumenti per affrontare un passaggio di questo tipo. O meglio, gli strumenti li hanno tutti e sono anche meglio dei nostri, ma li hanno ancora scoperti e sta a noi adulti, genitori nonni e zii, accompagnarli in questa nuova strada.

Qui di seguito trovate qualche piccolo e semplice consiglio, sia pratico che teorico, per affrontare al meglio il rientro a scuola o l’ingresso all’asilo:

1.    I bambini sono molto sensibili ai nostri stati d’animo, perciò facciamogli sentire che noi siamo tranquilli mentre loro saranno all’asilo e che ci fidiamo delle maestre;

2.    Se all’ingresso, soprattutto i primi giorni, piange e non ci vuole lasciare, rassicuriamolo senza lasciarci prendere dall’ansia. Diciamogli che anche lui ci mancherà mentre non saremo insieme, ma facciamogli capire che è importante crescere e imparare cose nuove, tutte cose che potrà raccontarci quando torneremo a prenderlo!

3.    Ripetiamogli spessi quanto siamo fieri di lui, il suo coraggio crescerà e l’inserimento sarà più facile;

4.    Se continuate a vederlo un po’ insicuro o timoroso del distacco, nascondetegli nella tasca dei pantaloni o nell’armadietto una fotografia che vi ritrae insieme o un piccolo disegno fatto da voi, una sorta di “amuleto del coraggio” a cui ricorrere in casi estremi;

5.    Siate decisi e fermi, la vostra sicurezza diventerà la sua.

Ora, passiamo a qualche consiglio prettamente pratico:

1.    Preparate insieme il materiale per l’asilo o la scuola, così come i vestiti da indossare, rendendolo partecipe lo farete sentire responsabile e il suo entusiasmo e la sua autostima cresceranno;

2.    Etichettate tutto, anche l’impensabile, perché non avete idea di quante cose i bambini possano perdere in un solo giorno;

3.    Fate scorta di magliette e pantaloni comodi a poco prezzo, vi serviranno, o se vi serviranno!

4.    Non pensate agli abbinamenti, nove volte su dieci tornerà a casa con una maglietta diversa da quella che gli avete fatto indossare la mattina;

L’ultimo consiglio è tutto per voi, cari colleghi genitori: la mattina, dopo averlo lasciato in classe, prendetevi 10 minuti per godere del silenzio che vi circonda, chiudete gli occhi e respirate profondamente. Ora, accendete la macchina (o inforcate la bici) e scappate fortissimo, siete liberi!

Per qualche ora.

Giovanna Labati 

Tw: @giobs

Fb: 1 kg di costanza

web: www.unkilodicostanza.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.