Quantcast

Centro istruzione adulti. A giorni l’inaugurazione della nuova sede foto

La Provincia di Piacenza ha riqualificato con 80mila euro una palazzina in disuso all’interno del complesso scolastico di via Negri. Trespidi: “Intervento importante”

Più informazioni su

Sarà disponibile in concomitanza con l’avvio del nuovo anno scolastico la palazzina di via Negri a Piacenza che ospiterà presidenza e servizi amministrativi del Centro Provinciale Istruzione Adulti (CPIA) di Piacenza.

L’immobile, all’interno del complesso scolastico di proprietà della Provincia di Piacenza comprendente l’Istituto Tecnico per Geometri “Alessio Tramello” e l’ex Ipsia “Leonardo da Vinci”, è stato oggetto di un importante intervento di riqualificazione per rendere agibili all’utenza i locali che ospiteranno la dirigente scolastica di nuova nomina e quattro impiegati.

Per verificare lo stato di avanzamento dei lavori, nei giorni scorsi il presidente della Provincia Massimo Trespidi ha effettuato un sopralluogo all’interno della palazzina che l’ente di via Garibaldi ha messo a disposizione per la sede amministrativa del Cpia. Nello specifico l’intervento, finanziato dall’amministrazione provinciale con 80mila euro, ha comportato la bonifica di coibentazioni in amianto rinvenute nel seminterrato e la riqualificazione e sistemazione dei locali interni con la realizzazione di nuovi servizi igienici, fra cui uno per disabili, e l’installazione di nuovi serramenti. All’esterno verrà poi realizzata una rampa di accesso per disabili.

“Si tratta di un intervento importante per diversi motivi – spiega il presidente Trespidi -. Grazie all’impegno della Provincia diamo ora una sede stabile alle presidenza e ai servizi amministrativi del Cpia, rispondendo concretamente all’impegno che mi ero preso con i dirigenti dell’Ufficio Scolastico Regionale e Provinciale Stefano Versari e Luciano Rondanini: la realizzazione di questi lavori era infatti la condizione posta dall’Ufficio Scolastico Regionale per avere ancora a Piacenza la sede del Cpia”.

“Mi piace poi evidenziare che tutta l’operazione, dal reperimento dei fondi all’intervento, si è svolta a tempo di record nel giro di soli due mesi, a dimostrazione dell’efficienza dell’amministrazione provinciale”.

“Altro aspetto importante – conclude il presidente della Provincia – sta nel fatto che con questo intervento riqualifichiamo un immobile di proprietà della Provincia in disuso: si tratta quindi di risorse destinate per un investimento utile e produttivo che in futuro potrà essere utilizzato, sempre per funzioni amministrative, nell’ambito del sistema scolastico e non”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.