Comunione e Liberazione, il 27 la “giornata di inizio” al Collegio Alberoni

Anche quest’anno, Comunione e Liberazione invita all’ascolto di don Julian Carrón, che dal 2005 guida il Movimento fondato dal servo di Dio don Luigi Giussani

Più informazioni su

«Non sono quando non ci sei» – Sabato 27 settembre la “giornata d’inizio” di Comunione e Liberazione a Piacenza

Può stupire che il tema proposto alla riflessione, all’inizio dell’anno sociale, dal movimento di Comunione e Liberazione, sia tratto da una canzone (“Vorrei”) di Francesco Guccini. Eppure c’è una singolare sintonia tra le parole d’amore cantate dal “poeta” emiliano, l’esortazione apostolica Evangelii Gaudium di papa Francesco e il brano di vangelo scelto quest’anno dal vescovo Ambrosio per la sua lettera pastorale.

“Quando tu non ci sei” – dice Guccini – “io non sono”. Parole dettate dall’amore umano, ma che ogni vero cristiano non può che far sue. Francesco, al n. 264 della Evangelii Gaudium, afferma che «dolce è stare davanti a un crocifisso, o in ginocchio davanti al Santissimo, e semplicemente essere davanti ai suoi occhi! Quanto bene ci fa lasciare che Egli torni a toccare la nostra esistenza e ci lanci a comunicare la sua nuova vita!»… più amore di così!

In un tempo drammatico di confusione e incertezza, anche i cristiani non possono che ripartire dall’essenziale, che è la viva certezza che Cristo è vivo e accompagna la vita dell’uomo. Diceva vent’anni fa don Giussani, costatando lo stesso smarrimento nell’uomo di allora: «la salvezza non può nascere da noi, non può essere inventata da noi… È solo un avvenimento che può rendere chiaro e consistente l’io nei suoi fattori costitutivi» (da: L. Giussani, In cammino, BUR 2014).

Anche quest’anno, Comunione e Liberazione invita all’ascolto di don Julian Carrón, che dal 2005 guida il Movimento fondato dal servo di Dio don Luigi Giussani, in collegamento via satellite da Milano. Sarà l’occasione, proposta a ogni uomo desideroso del vero, di tornare all’inizio del fatto cristiano, la persona amabile di Gesù. Non certo per un comodo intimismo, ma per trovare in quella presenza lo slancio per l’annuncio del vangelo e la missione, come ha ricordato il vescovo Ambrosio nella lettera pastorale: «Li chiamò perché stessero con Lui e per mandarli a predicare» (Mc 3,13). Ogni cristiano è chiamato a questo: stare con Gesù, per annunciarlo a tutti.

Per tutti gli interessati, la “Giornata di Inizio Anno” di Comunione e Liberazione si svolge sabato 27 Settembre a partire dalle 15.00 presso la Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni a Piacenza, in Via Emilia Parmense 77. Alle 15.30 il collegamento in diretta audio/video con la Fiera di Milano, a seguire la santa Messa, celebrata per i cristiani perseguitati e il prossimo sinodo sulla famiglia. 

Per partecipare è necessario munirsi di apposito tesserino. Per informazioni: clpiacenza@libero.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.