Quantcast

Domenica primarie Regionali. A Piacenza 39 seggi foto

Domenica prossima 28 settembre, saranno allestiti 39 seggi tra Piacenza e provincia, 6 in città e 34 in provincia nei quali sarà possibile votare il proprio candidato

Si avvicinano le primarie regionali del centrosinistra nelle quali si sfideranno i due esponenti del Partito Democratico Roberto Balzani e Stefano Bonaccini. In palio c’è la candidatura per lo schieramento di centrosinistra alle elezioni regionali del 24 novembre prossimo.

Domenica prossima 28 settembre, saranno allestiti 39 seggi tra Piacenza e provincia, 6 in città e 34 in provincia (scarica il pdf con l’elenco completo), nei quali sarà possibile votare il proprio candidato.

Ricordiamo che le primarie del Pd sono aperte a tutti gli elettori e che i seggi, tranne diverse disposizioni dei singoli, sono aperti dalle ore 8 alle 20.

L’APPELLO AL VOTO DEL SEGRETARIO PROVINCIALE DEL PD

Primarie il 28 Settembre: una vittoria della democrazia!

Il 28 Settembre sarà un appuntamento importante per la Regione Emilia Romagna. Si terranno infatti le primarie per la scelta del candidato Presidente per la coalizione di centro sinistra per le prossime elezioni di fine novembre. In questa data si affronterà il tema del dopo Errani e si ridefinirà il futuro di una delle regioni meglio amministrate d’Italia, in cui gli aspetti sociali e sanitari, i temi dello sviluppo locale e dei servizi alla persona sono stati affrontati con serietà e passione senza mai dimenticare che la nostra regione rappresenta un sistema economico tra i più avanzati del paese e di tutta l’Europa.

Tanto è stato fatto ma ancora tanto rimane da fare. Questa è la sfida del futuro, ripartire da quanto di buono costruito fino ad ora, intervenendo sugli aspetti critici che, anche alla luce del difficile momento economico attraversato dalla nostra società, richiedono una visione strategica ambiziosa che possa ambire a ridare slancio al ruolo della regione stessa.

Detto questo, in qualità di Segretario Provinciale mi preme sottolineare l’importanza della partecipazione a queste primarie, al di là dei legittimi schieramenti che la politica impone e osserva. Stefano Bonaccini e Roberto Balzani rappresentano due importanti figure per il Partito Democratico con visioni molto differenti sul futuro della regione, ma con un comune senso delle istituzioni che si ricompatterà appena completate le primarie.

Chiedo ai tanti cittadini che sono andati al voto nello scorso novembre, di tornare ad esprimere la loro preferenza, perché lo strumento delle primarie è una ricchezza da non dimenticare anche alla luce del fatto che, ne siamo sicuri, nelle primarie di domenica 28 si sceglierà non solo il candidato del Centro Sinistra, ma anche e soprattutto il prossimo Presidente dell’Emilia Romagna.

Gian Luigi Molinari
Segretario Provinciale Partito Democratico di Piacenza

***

LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE

“Le primarie saranno aperte a tutti gli elettori del centro sinistra – ha spiegato Giorgia Buscarini (responsabile organizzazione Pd) nel corso della conferenza stampa di presentazione delle prossime primarie nella sede del Pd di viale Martiri della Resistenza – dichiarandosi elettore. É importante che molta gente partecipi visto che, come recita lo slogan il “Presidente lo scegli tu”. I 39 seggi saranno aperti dalle 8 alle 20, per votare sarà necessario dichiararsi elettori di centro sinistra e versare le 2 euro.

“Come rappresentante di Scelta Civica – ha detto Stefano Magnani (Scelta Civica) – appoggio il candidato piú riformista”. “Sono primarie di coalizione ha spiegato Fabrizio Faimali (Centro Democratico) –  noi siamo la parte moderata”.

“Mi associo all’invito di partecipare numerosissimi – ha detto Luigi Gazzola (Italia dei Valori) -. Si tratta di primarie, ma sono importanti: il 28 settembre, visti i chiari di luna e la difficoltà dei concorrenti, sceglieremo il presidente della Regione Emilia Romagna”.

Presenti anche e Mario Angelillo (Pd, comitato Bonaccini) e Giancarlo Bolici (Socialisti) e che hanno evidenziato l’importanza della partecipazione alle primarie dell’intero centro sinistra.

“É importante che ci sia piú di un concorrente – ha spiegato Carlo Berra (Pd, Comitato Balzani) -, che ci sia confronto. Mi auguro che ci sia una buona partecipazione perché, nei prossimi anni, con la soppressione delle province e l’accorpamento di diversi comuni, numerosi saranno i temi sul tavolo della Regione”.



SCARICA L’ELENCO DEI SEGGI

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.