Quantcast

Il Piacenza Basket Club accede alle Final Four di Coppa Emilia – Trofeo Marchetti

Al termine di una partita giocata a tratti in modo eccellente, superando nettamente Aquila Luzzara con un punteggio finale di 78-60

Più informazioni su

Piacenza Basket Club – Aquila Luzzara 78-60 (24-16; 47-33; 53-47)

Radiocoop Piacenza Basket Club: Massari 7, De Lillo 13, Scarionati 13, Sela 18, Pirolo 8, Antozzi 7, Villa 4, Popov 2, Betti 2 , Markovic 2, Zanangeli 2, Villani. All. Mambretti

A.?Eagles Basket Riva del Po Luzzara: Teodori 3, Vezzani 5, Costantino 15, Neri 13, Freddi 4, Salati 10, Neviani 7, Cani 1, Gelosini 2, Caleffi, Sereni, Pesci. All. Beltrami C.

Arbitri: Piedimonte G. e Riccardi L. di Parma

Il Piacenza Basket Club accede alle Final Four di Coppa Emilia – Trofeo Marchetti al termine di una partita giocata a tratti in modo eccellente, superando nettamente Aquila Luzzara con un punteggio finale di 78-60.

Un Pala San Lazzaro come sempre rumoroso è la cornice ideale per una partenza razzo dei ragazzi di Mambretti, che grazie a Sela e Scarionati mettono la freccia da subito e si portano avanti. Aquila Luzzara prova a rispondere con un gioco fisico ma piuttosto falloso, il che la porta a spendere diversi falli e andare in bonus abbastanza rapidamente. Piacenza chiude il quarto con Pirolo sugli scudi, avanti 24-16.

Nel secondo quarto si vede un Radiocoop Piacenza Basket Club ancora con il piede sull’acceleratore, con difese eccellenti di De Lillo e Villa che si tramutano in ottimi contropiedi per i tiratori biancorossi. La tripla di Antozzi sulla sirena chiude il quarto sul 47-33.

Quella che può sembrare una partita in discesa si rivela essere molto più complicata del previsto. Luzzara pazientemente rientra in partita nel terzo quarto, sfruttando un vistoso calo di Piacenza. Il parziale si chiude sul 53-47.

E’ qui che Piacenza Basket Club da una grande dimostrazione di forza mentale; pur con una rosa molto giovane, i biancorossi si dimostrano solidi mentalmente e rientrano nell’ultimo parziale quasi da veterani, ben guidati in cabina di regia da Massari. Pirolo e Villa sotto le plance si fanno sentire, mentre Sela e De Lillo allungano nuovamente. Luzzara non regge l’ultima accelerata di Piacenza, e i due punti del neoentrato Zanangeli chiudono la partita con un perentorio 78-60.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.