“Incredibol!”: ecco il bando per i progetti di impresa culturali e creativi

Grazie alla collaborazione del Comune, prenderà il via nei prossimi giorni proprio a Piacenza il tour per l’Emilia-Romagna di “Incredibol!”, l’avviso pubblico rivolto a tutti i creativi della Regione

Più informazioni su

“Incredibol!”, ai blocchi di partenza il quarto bando regionale per progetti d’impresa culturali e creativi: appuntamento venerdì 19 settembre alle 16 all’auditorium Sant’Ilario in corso Garibaldi 17

Grazie alla collaborazione del Comune, prenderà il via nei prossimi giorni proprio a Piacenza il tour per l’Emilia-Romagna di “Incredibol!”, l’avviso pubblico rivolto a tutti i creativi della Regione, che potranno candidare i propri progetti d’impresa fino al 30 ottobre. L’appuntamento per chi vuole saperne di più è per venerdì 19 settembre all’auditorium Sant’Ilario, in corso Garibaldi 17, a partire dalle 16.

Così commenta l’iniziativa il vicesindaco e assessore allo Sviluppo economico, Francesco Timpano: “Incredibol! è una rete regionale, sempre aperta a nuove adesioni, volta a sostenere lo sviluppo di progetti innovativi in campo culturale e creativo, favorendo la crescita e la sostenibilità del settore e avendo come principali destinatari i giovani creativi agli inizi dell’attività professionale o imprenditoriale, in un’ottica di sostenibilità economica, innovazione e integrazione sociale. In particolare Incredibol! – continua Timpano – intende appoggiare progetti ben definiti, che illustrino l’idea di sviluppo dell’attività professionale o imprenditoriale delineandone la strategia, il volume di affari, gli investimenti e gli effetti socialmente significativi”.

“Fino al 30 ottobre potranno candidare i propri progetti d’impresa le associazioni, le neo-imprese e i professionisti del settore culturale e creativo provenienti da tutto il territorio regionale e attivi da non più di quattro anni. Incredibol! premierà i progetti più innovativi e con chiari obiettivi di sostenibilità economica nei settori del design industriale e dell’artigianato, dell’industria del gusto, della moda, dell’editoria, della tv e della radio, della pubblicità, del cinema, del patrimonio culturale, della musica e spettacolo, dell’architettura e dell’arte contemporanea. I premi messi a disposizione – prosegue il vicesindaco – offrono varie opportunità a supporto dei progetti imprenditoriali innovativi: uno sportello di orientamento e un percorso di formazione e accelerazione per sostenere al meglio la propria idea d’impresa, spazi affidati in comodato d’uso per 4 o più anni, fino a 10mila euro di contributi economici, una rete di partner formata da enti pubblici e privati già attivi sul territorio regionale e la possibilità di partecipare ad appuntamenti di rilevanza nazionale ed internazionale per il proprio settore produttivo di riferimento”.

Timpano conclude con una riflessione sulle ragioni di fondo alla base del progetto: “Incredibol! intende agire sulle fragilità tipiche delle attività creative (sul piano della strutturazione imprenditoriale dell’idea e dell’accesso ai servizi, alle opportunità e al mercato), creare una rete policentrica di servizi, lavorare nella direzione della promozione internazionale dei talenti e scambiare conoscenze e best practice con altri paesi”.

Una sezione specifica del bando 2014 è dedicata all’avvio di un Registro degli spazi di coworking e incubazione accreditati a Incredibol! sul territorio regionale. I gestori di questi tipi di spazi, infatti, potranno presentare la propria candidatura d’iscrizione al registro, secondo criteri precisi legati alle attrezzature disponibili, al numero di postazioni e alla regolare iscrizione al Registro delle imprese. La presentazione della candidatura rimarrà aperta anche oltre la scadenza del 30 ottobre 2014. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito web www.incredibol.net oppure la pagina facebook dedicata al progetto, facebook.com/incredibol. Le tre edizioni precedenti del bando hanno visto 330 partecipanti, con 46 vincitori selezionati.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.