Quantcast

Lega boccia il progetto di Borgofaxhall “Rispettare accordi iniziali”

E’ quanto sostengono Pietro Pisani, segretario provinciale Lega Nord, Vincenzo Zanelletti, consigliere comunale dal 1998 al 2002, il commissario cittadino Angelo Boledi, e il rappresentante dei Giovani Padani Luca Zandonella. 

Più informazioni su

“Borgofaxhall, il Comune invece di svendere beni di proprietà comune dovrebbe chiedere a Coemi Properties di rispettare gli accordi originari”. E’ quanto sostengono Pietro Pisani, segretario provinciale Lega Nord, Vincenzo Zanelletti, consigliere comunale dal 1998 al 2002, il commissario cittadino Angelo Boledi, e il rappresentante dei Giovani Padani Luca Zandonella. 

I rappresentanti del Carroccio contestano il progetto di riqualificazione dell’area di Borgofaxhall, presentato nei giorni scorsi dall’assessore Silvio Bisotti. Il progetto prevede che l’intervento sia a costo zero per l’amministrazione, grazie ad accordo raggiunto con Coemi Properties circa la cessione di 3300 metri quadrati di uffici, e la vendita di due immobili di proprietà comunale. 

“A Piacenza è diventato uno sport cercare di svendere gli edifici di pregio per acquistare fabbricati nuovi. Ma è sotto gli occhi di tutti – dicono – che l’area di Borgofaxhall sia sempre stata lasciata nel massimo degrado, un’opera non finita. A noi non sta bene liquidare il fatto che è positivo evitare contenziosi lunghi e incerti. A noi interessa sapere di chi è la colpa e invochiamo la legalità. Il progetto iniziale prevedeva che la realizzazione della nuova autostazione dei bus avvenisse a spese dell’imprenditore, a scorporo delle tasse dovute alla città. Così come erano previste altre opere, come galleria illuminata in policarbonato. Invece adesso il Comune ha investato il sistema per farci pagare (con la vendita di immobili pubblici, ndr) ciò che era già nostro”. 

In allegato il comunicato per esteso della Lega Nord di Piacenza 



In allegato il comunicato per esteso della Lega Nord di Piacenza

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.