Merendine “tagliate”, Piroli: “Il 50 % non vengono consumate”

A margine della conferenza stampa sull’integrazione degli alunni disabili, l’assessore Giulia Piroli ritorna sulla vicenda delle merendine "tagliate" alla scuola materna.

Più informazioni su

A margine della conferenza stampa sull’integrazione degli alunni disabili, l’assessore Giulia Piroli ritorna sulla vicenda delle merendine “tagliate” alla scuola materna che sta suscitando polemiche e reazioni.

“E’ una decisione coraggiosa che noi portiamo avanti – dice l’assessore -. Nasce da una riflessione educativa: il 50% delle merendine non viene consumato dai bambini che alle 16 fanno ritorno a casa. Attraverso questo provvedimento si razionalizza la spesa pubblica, con un risparmio di 40mila euro all’anno e viene evitato l’aumento delle tariffe per il servizio mensa. Ricordo che qui stiamo parlando di scuola dell’infanzia comunale e non di asili nido, quindi il contributo chiesto alle famiglie è molto contenuto”. 

Foti (Fd’I-An): “Tagliare le merendine ai bimbi non è coraggio, ma viltà”

“Errare è umano, perseverare diabolico. La giunta Dosi la smetta di difendere il taglio delle merendine, deciso per chi frequenta le scuole d’infanzia comunale. E’ veramente alla frutta, se pensa di risparmiare sulla…frutta!!!”, lo afferma Tommaso Foti, consigliere comunale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

“ E’ pur vero che al peggio non c’è mai limite, ma cocciutamente sostenere una decisione che non ha nulla di educativo, ma tanto di punitivo, non fa onore a nessuno. Il sindaco Dosi – prosegue la nota – prenda in mano la situazione ed eviti che dopo essere salita agli onori negativi della cronaca per le vicende poco commendevoli della Fondazione, la nostra città vi risalga per avere tolto la merendina ai bambini.”

“ Quarantamila euro si possono risparmiare su tante voci del bilancio comunale – conclude Foti – a partire dalla riduzione degli interessi passivi, solo se si estinguesse qualche mutuo. Questa è una giunta la deve smetter di essere forte con i deboli e debole con i forti. Tagliare le merendine ai bimbi non è coraggio, ma viltà.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.