Quantcast

“Piacenz@ – Economia lavoro e società”, la rivista sbarca sul web

Nuova veste per la rivista “Piacenz@ - Economia Lavoro e Società”, che si rinnova e sbarca sul web grazie alla collaborazione tra Amministrazione Provinciale, Camera di Commercio e Università Cattolica

Più informazioni su

Nuova veste per la rivista “Piacenz@ – Economia Lavoro e Società”, che si rinnova e sbarca sul web grazie alla collaborazione tra Amministrazione Provinciale, Camera di Commercio e Università Cattolica.

Edita a partire dal 2002, dopo 24 numeri semestrali la rivista dell’Osservatorio Economico Provinciale sarà ora disponibile e consultabile sulla rete (www.piacenzaeconomia.it) con la possibilità, anche per i non addetti ai lavori, di fornire i propri contributi in tema di economia e lavoro, ma non solo: tutte le novità della pubblicazione sono state presentate questa mattina nel corso di una conferenza stampa in Provincia.

A fare gli onori di casa è stato il presidente Massimo Trespidi che ha sottolineato la sinergia che ha portato a questo nuovo progetto: “Si tratta di uno strumento efficace per la circolazione e il confronto delle idee, oltre che per aiutare a leggere la realtà e i cambiamenti socioeconomici in atto nel territorio”. “Questa nuova veste della rivista – ha poi aggiunto – si colloca in un momento storico importante con la profonda trasformazione delle Province in enti di secondo livello con un ruolo di coordinamento, supporto e sostegno alle varie amministrazioni comunali: a maggior ragione uno strumento come questo diventa di importanza decisiva a favore degli amministratori locali per la programmazione territoriale. Solo con la coesione e l’unità d’intenti si può pensare di essere competitivi”.

Parole riprese dal presidente della Camera di Commercio di Piacenza Giuseppe Parenti: “Il nostro ente ha come compito quello dello sviluppo economico – ha affermato – obiettivo raggiungibile modificando la nostra mentalità; per creare sviluppo serve programmazione con buon senso, e un supporto come quello fornito dalla rivista può dare un contributo significativo permettendo a tutti di mettere a disposizione le proprie idee”.

La nuova versione della rivista infatti, come illustrato dall’assessore provinciale alla Programmazione e Sviluppo economico del territorio Patrizia Barbieri, alla sezione contentente i dati congiunturali aggiornati a cadenza semestrale sulla situazione economica del territorio ne affianca una monografica con una serie di approfondimenti aperti ai contributi con la possibilità di un dibattito quotidiano.

“I contributi degli utenti – è antrato nel dettaglio il dirigente della Provincia Vittorio Silva – potranno essere inviati e pubblicati in tempo reale: la pubblicazione si trasforma così in luogo di analisi e dibattito”.

Una peculiarità, quest’ultima, sottolineata anche dal professor Paolo Rizzi dell’Università Cattolica, presente insieme al professor Enrico Ciciotti e al direttore della sede piacentina dell’ateneo Mauro Balordi, che ha tracciato un quadro sintetico della situazione del tessuto produttivo locale: al calo del numero delle imprese, superiore alla media regionale, fa da contraltare il dato positivo dell’export che ha toccato i 3 miliardi e mezzo di euro nel 2013.

E il primo a proporre un tema da sviluppare è stato proprio il presidente Trespidi: “In vista di Expo 2015 sarebbe di grande utilità se la rivista, partendo dall’esperienza accumulata e dalle sue professionalità, riuscisse a fornirci un quadro sulla ricaduta che l’esposizione universale può avere per il territorio piacentino, magari organizzando un convegno o un momento di discussione pubblica sull’argomento”.

Oltre alle sezioni citate, la versione digitale di “Piacenz@ Economia”, che consentirà un risparmio a Provincia e Camera di Commercio di 7mila euro, offre agli utenti un archivio di notizie insieme agli eventi di carattere economico che riguardano il nostro territorio. Il coordinamento editoriale è affidato a Giovanna Palladini. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.