Quantcast

Profughi. Cavalli (Ln): “Ora li ospiti la prefettura”

“Solo grazie ai cittadini di Pontedellolio - spiega il leghista - si è evitato un enorme pasticcio, a dimostrazione - ancora una volta - del fatto che la politica delle porte aperte è una sciagura che sta portando danni, disagi e gravi conseguenze”. 

Più informazioni su

“Visto che dopo la riunione di oggi si starebbe pensando a una ricollocazione dei clandestini di Pontedellolio, suggeriamo fin da ora una sede a  nostro avviso appropriata: la prefettura. Lì potranno trovare, ne siamo certi, adeguata ospitalità. Siamo sicuri che il prefetto Palombi sarà ben lieta di dare il proprio contributo personale alla politica dell’accoglienza, dopo che ai cittadini tanto, troppo, è stato chiesto, in termini di pazienza, disponibilità e risorse”.

E’ la richiesta che il consigliere regionale leghista Stefano Cavalli avanza alla prefettura a margine dell’incontro di oggi a palazzo Scotti di Vigoleno.

“Leggiamo che dopo sigarette, schede telefoniche, vestiti e hotel, sarebbe allo studio anche un calendario di svago calcistico per i cosiddetti ‘profughi’. Proponiamo, a questo punto, che il prefetto assuma anche le vesti di arbitro. La speranza è che tra un calcio al pallone e l’esultanza per un goal, prefetto e sindaco si ricordino che ci sono piacentini che campano con 500 euro al mese, meno della metà di quanto viene oggi riconosciuto ai clandestini in arrivo”.  Cavalli definisce la gestione dell’accoglienza “una farsa”. “Solo grazie ai cittadini di Pontedellolio si è evitato un enorme pasticcio, a dimostrazione – ancora una volta – del fatto che la politica delle porte aperte è una sciagura che sta portando danni, disagi e gravi conseguenze”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.