Quantcast

Red Bull soapbox Race: scintille per la “padella” di San Giorgio foto

Domenica giornata davvero entusiasmante alla Red Bull Soapbox Race. Al mattino il “Carretto Padella” piacentino, con gli altri carretti, è stato messo in bella mostra al Paddock dove i fans e i commissari hanno potuto vederlo e valutarlo per l'estetica

Più informazioni su

Domenica giornata davvero entusiasmante alla Red Bull Soapbox Race. Al mattino il “Carretto Padella” piacentino, con gli altri carretti, è stato messo in bella mostra al Paddock dove i fans e i commissari hanno potuto vederlo e valutarlo per l’estetica.

Alle ore 14 è iniziata ufficialmente la gara: numeroso il pubblico presente lungo la discesa che da Superga porta a P.zza Crimea. Alle 15.30 è toccato al quindicesimo Team, ovvero la Padella. Dopo la presentazione di dj Omar Fantini è iniziata la coreografia pre-gara a suon di musica de “Il pranzo è servito”.

Poi tre, due, uno ed il carretto viene spinto giù dalla rampa dai “cuochi” Paolo Ivo e Paolo Cammi: il pilota “Uovo” Alberto Rubini, che imposta una discesa a dir poco
esaltante. Primo rettilineo percorso a tutta senza sbavature, ingresso nella parabolica ad altissima velocità con tenuta fenomenale e seguente uscita sul dritto di Via  Guerini. “Salto elegantissimo – spiega dj Alvin e poi ultimo allungo in P.zza Crimea tra due ali di folla.

Colpo di scena finale: la derapata sotto il traguardo con tuffo acrobatico sull’asfalto del co-pilota Simone Cellini che manda in delirio il pubblico. Per finire comica intervista delle due “Uova con Dj Alvin e poi meritato riposo con i numerosi fan arrivati da San Giorgio e Piacenza.

Risultato finale ventesimi su sessanta con i complimenti dell’intero Staff Redbull per la manufattura del carretto e lo spirito gogliardico-competitivo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.