Quantcast

Tendenze n. 20 parte con il pienone FOTOSERVIZIO foto

Una cinquantina di band, dalla canzone d’autore al metal estremo. Un’infilata di dj-set e live-set: tutte le declinazioni della musica elettronica. Uno "stage" hip-hop, sorta di "festival nel festival".

Più informazioni su

Una cinquantina di band, dalla canzone d’autore al metal estremo. Un’infilata di dj-set e live-set: tutte le declinazioni della musica elettronica. Uno “stage” hip-hop, sorta di “festival nel festival”.

Proposta straripante, quella messa in campo da associazione 29Cento per la 20ma edizione del festival “Tendenze”: la decima e ultima diretta dal sodalizio guidato da Nicola Curtarelli, che ora pensa alla successione.

Nel fotoservizio alcuni dei momenti della prima serata di venerdì.

Da venerdì 12 a domenica 14, ogni giorno a ingresso libero dalle 18.30 alle 2, allo Spazio4 di via Manzoni, 4 palchi attivi per un ventennale intergenerazionale dominato dalla musica originale piacentina, tra gruppi al debutto, vecchie glorie, “mostri sacri”, reunion e il meglio della scena attuale, con qualche ospitata di rilievo.

Qualche nome? Noon, Jack Folla, Viscera///, Forgotten Tomb, Zebra Fink, Flowers, Ants, Lilith, Link Quartet e Misfatto. Mannix, Haulin’Ass, TFP, Black Bones, Next Door Noise e Morticia’s Lovers, invece, si riformeranno solo per una notte. Tra i dj: Gianni Fuso, Techfood, Matteo Trippi, DaBass Crew. Tra le chicche: la performance pittorico-musicale Sunday in Soarza; il ritorno del cantautore Paolo Fornasari, emigrato a Londra; la “one-girl-band” canadese //Zoo; il cantautore austriaco Onk Lou; una battaglia di rime rap con i migliori “freestylers” del Nord Italia.

E poi, stand gastronomici, sezione expo (artigianato, vintage, associazionismo e progetti a sfondo sociale), un’estemporanea fotografica, un’installazione sensoriale, un’edizione speciale della “Critical Mass” e la Ciclofficina “Ciclostile”.

Per informazioni: www.tendenze.net

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.