Quantcast

Affido familiare, due incontri per bambini e genitori

Sabato 18 e 25 ottobre a Gossolengo e Bobbio due giornate di sensibilizzazione con spettacoli e laboratori

Più informazioni su

Una doppia giornata di sensibilizzazione dedicata all’affido familiare. Per due sabati i comuni di Gossolengo e Bobbio ospiteranno uno spettacolo teatrale e un laboratorio creativo rivolti ai più piccoli, insieme a momenti informativi dedicati ai genitori.

L’iniziativa, che rientra nelle azioni di sensibilizzazione promosse da anni dalla Provincia di Piacenza sulle tematiche di interesse sociale, è frutto di una proficua collaborazione con i servizi territoriali e l’Associazione Dalla Parte dei Bambini.

Primo appuntamento sabato 18 ottobre all’Oratorio parrocchiale di Gossolengo (via Marconi, 51), dove andrà in scena lo spettacolo teatrale “La Casa di Marzapane”, un racconto animato incentrato sul tema dell’accoglienza che attraverso l’esperienza teatrale diventa un viaggio curioso e divertente in compagnia di due simpatici personaggi.

In scena Pappa&Pero dell’Associazione Le Valigie, conosciuti nel territorio piacentino per le apprezzate e seguite performance di animazione teatrale e spettacoli per bambini. La  rappresentazione, che narra di una particolare esperienza di affido familiare, è un invito per i giovani spettatori ad avvicinarsi alla tematica e a promuovere e sensibilizzare una più diffusa cultura nei nuovi nuclei .

Il sabato successivo, 25 ottobre, lo spettacolo verrà replicato all’Auditorium Santa Chiara di Bobbio per raggiungere così i nuclei familiari più distanti dalla città. Entrambi i momenti avranno inizio alle ore 16:30 e saranno aperti a tutti i bambini dai 3 ai 10 anni che potranno assistere allo spettacolo teatrale e successivamente essere protagonisti di un laboratorio creativo-espressivo. Parallelamente, ai genitori saranno fornite informazioni in merito all’affido familiare.

Per informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio competente della Provincia di Piacenza: 0523/795572-577.

L’AFFIDO FAMILIARE – Affido familiare significa accogliere nel proprio nucleo bambini o ragazzi che provengono da famiglie in difficoltà, temporaneamente non in grado di prendersi cura in modo adeguato dei propri figli. Per questi bambini la famiglia affidataria è una risorsa, che offre adulti di riferimento, capaci attraverso la relazione, di garantire cura, affetto e accompagnamento per un certo periodo della loro vita.

Affidatari possono essere persone single o coppie sposate o conviventi, con o senza figli. L’affido può essere di tipo residenziale, quando il bambino vive con i genitori affidatari pur mantenendo i rapporti con la famiglia d’origine, o diurno, quando il bambino trascorre con la famiglia affidataria parte della giornata, tornando ogni sera a casa dai propri genitori.

Chi è interessato ad avvicinarsi all’esperienza dell’affido deve contattare i Servizi sociali del proprio Comune di residenza o l’Associazione di volontariato presente sul territorio. A seguito di un primo colloquio, a chi offre la propria disponibilità viene messo a disposizione un percorso di formazione di 14 ore, promosso dalla Provincia di Piacenza. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.