Quantcast

Al Teatro dei Filodrammatici il nuovo spettacolo dei Fratelli Dalla Via

Andrà in scena martedì 14 ottobre alle ore 21 per la quarta edizione del Festival di teatro contemporaneo “L’altra scena” organizzato da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri e Comune di Piacenza

Più informazioni su

Fratelli Dalla Via
MIO FIGLIO ERA COME UN PADRE PER ME
di e con Marta Dalla Via e Diego Dalla Via
produzione Fratelli Dalla Via, La Piccionaia, Bassano Opera Estate
spettacolo vincitore Premio Scenario 2013

«Con ironia raggelante e a tratti con punte di cinismo il lavoro affronta la tragica questione del suicidio, come scelta estrema compiuta da innumerevoli imprenditori colpiti da crisi economica. Raccontando la storia di una ricca famiglia del nord est italiano si traccia una sorta di cupa parabola sul conflitto generazionale».

Così la giuria ha motivato il Premio Scenario 2013 ai Fratelli Dalla Via per lo spettacolo “Mio figlio era come un padre per me”, che vedremo al Teatro Comunale Filodrammatici di Piacenza martedì 14 ottobre alle ore 21 per la quarta edizione del Festival di teatro contemporaneo “L’altra scena” organizzato da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri e Comune di Piacenza, con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Tecnoborgo, Cariparma, Iren Emilia e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita.

Due fratelli – che sono fratelli anche nella vita, Marta e Diego Dalla Via – architettano l’omicidio dei genitori. Ma “uccidere i propri padri” sembra un atto impossibile dal momento che questi hanno deciso di farla finita, lasciando in eredità assenza di futuro e consumo del passato. «Con uso intelligente dell’italiano regionale – si legge ancora nelle motivazioni della giuria del Premio Scenario – i due attori riescono a dar profondità e leggerezza a una vicenda estrema, ma allo stesso esemplare, in cui il senso di colpa tra le generazioni pare innescare un processo autodistruttivo che lascia poche vie di fuga».

Marta Dalla Via è attrice. Da qualche anno ha scoperto il piacere di essere anche autrice dei suoi lavori. Scrive e mette in scena “Veneti fair” con la regia di Angela Malfitano che debutta al Napoli Fringe Festival 2010. È tra i sei giovani autori scelti dal drammaturgo Stefano Massini per il percorso “Urgenze” presso lo spazio IDRA (Indipendent Drama) di Brescia, dove vince con il testo “Interpretazione dei sogni”. Insieme al fratello Diego Dalla Via scrive “Piccolo Mondo Alpino”, progetto vincitore del Premio Kantor, spettacolo prodotto dal CRT di Milano e vincitore del premio speciale della giuria nel concorso drammaturgico CTAS Oltrelaparola 2011. La loro collaborazione da casuale e affettiva diventa effettiva e voluta: nascono i Fratelli Dalla Via, un’impresa famigliare che costruisce storie.

“Mio figlio era come un padre per me” è il loro nuovo progetto totalmente pensato “con mani e cervelli raddoppiati”.

Uno spettacolo che racconta i conflitti generazionali di una ricca famiglia del nord-est: «La prima generazione – si legge nelle note di regia – ha lavorato. La seconda ha risparmiato. La terza ha sfondato. Poi noi. C’è una bella casa, destinata a diventare casa nostra. È qui che abbiamo immaginato di far fuori i nostri genitori. Per diventare noi i padroni. Non della casa, padroni delle nostre vite. Niente armi, niente sangue. Un omicidio due punto zero. Fuori dalle statistiche, fuori dalla cronaca, un atto terroristico nascosto tra le smagliature del quotidiano vivere borghese.  Il modo migliore per uccidere un genitore è ammazzargli i figli e lasciarlo poi morire di crepacuore. Era il nostro piano perfetto. Poi è arrivata la crisi, a rovesciarci addosso lo specchio del nostro benessere».

INFO PUBBLICO
I biglietti per lo spettacolo costano 10 euro (intero) e 5 euro (ridotto studenti).
Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona nella sede della rappresentazione (Teatro Comunale Filodrammatici, via Santa Franca 33, tel. 0523.315578) a partire da un’ora prima dell’inizio della recita.
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578, info@teatrogiocovita.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.