Quantcast

Baby delinquenti. Dallo spaccio ai reati predatori, nel 2014 +10% in Regione

Il fenomeno è inquietante. I baby delinquenti sono aumentati: oltre il 30%, in cinque anni, nella nostra Regione. Si è passati, infatti, dai 2.628 del 2009 ai 3.493 del 2013. E il trend del 2014 conferma il boom, con il 10% di incremento rispetto all’anno precedente.

Più informazioni su

Il fenomeno è inquietante. I baby delinquenti sono aumentati: oltre il 30%, in cinque anni, nella nostra Regione. Si è passati, infatti, dai 2.628 del 2009 ai 3.493 del 2013. E il trend del 2014 conferma il boom, con il 10% di incremento rispetto all’anno precedente.

Il fenomeno è presente anche a Piacenza, basti pensare all’inquietante caso di estorsione, scoperto poche settimane fa, ai danni di un dodicenne, messa in atto da due quindicenni di origine straniera (LEGGI L’ARTICOLO). La vittima aveva consegnato loro 450 euro in quattro tranche: il denaro era stato sottratto in casa e ad accorgersi dell’ammanco è stata la madre del ragazzino che ha presentato denuncia.

Dal luglio 2013, come scrive il Corriere della Sera, sono oltre 600 i reati commessi da under 14 e spaziano in varietà comprendendo anche quelli di estrema gravità: crescono dell’80% i reati a sfondo sessuale. Ed aumenta la criminalità “in rosa” (un 20% del totale, 900 su 4500), dalle aggressioni alle rapine, minacce, violenze private, atti persecutori da autentiche bulle.

In aumento anche i reati predatori: rapine, scippi, borseggi e furti in abitazione. Mille furti e furtarelli e 130 rapine denunciati a cavallo tra il 2013 e il 2014. Poi c’è il possesso e lo spaccio di droga, dalla marijuana alle droghe sintetiche, ormai una consuetudine tra i giovanissimi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.