Quantcast

Brega e Biglieri si aggiudicano il Rally Alta Valtidone

Con un finale mozzafiato, i due pavesi della TopRally hanno scavalcato De Stefani-Gentilotti cogliendo una bella vittoria sulle insidiose strade piacentine

Più informazioni su

BREGA-BIGLIERI SI AGGIUDICANO IL 2°RALLY DAY ALTA VALTIDONE

Con un finale mozzafiato, i due pavesi della TopRally hanno scavalcato De Stefani-Gentilotti cogliendo una bella vittoria sulle insidiose strade piacentine. Successo organizzativo per la Rally&Promotion. Solo tanto spavento e nessuna grave conseguenza per l’incidente accorso a Comendulli.

Pianello Valtidone (Piacenza)- Finale a sorpresa sulle strade del 2°RallyDay Alta Valtidone: dopo il dominio iniziale di DeStefani-Gentilotti è il duo pavese formato da Massimo Brega e Claudio Biglieri ad imporsi nella corsa piacentina dopo una rush al fulmicotone nel quale i due della Top Rally, a bordo della Renault Clio S1600, si sono imposti nelle due ultime prove scavalcando i rivali per soli 3”4.

Dichiarazioni-“E’ stata una bella vittoria- afferma Brega- soprattutto perché ragionata. Solo una volta nel 2009 avevo usato questa vettura e non potevo certo partire a razzo nella prima prova: dovevo prendere le misure a vettura e strade. Una volta avuta la giusta dimestichezza ho provato a forzare il ritmo nella speranza di raggiungere De Stefani e così è stato.”

Secondo assoluto, il cremonese De Stefani (Clio S1600 TopRally) commenta così: “Quando temi di perdere una vittoria che sembra già tua poi la perdi veramente; a noi è andata così: senza commetter alcun errore abbiamo condotto troppo tranquillamente la quarta e la quinta prova mentre nella sesta abbiamo provato a salvare forzare ma non ce l’abbiamo fatta: per noi è comunque un bel risultato.”
A podio, dopo la 2° posizione assoluta dello scorso anno, il pavese Michele Caldaralo con l’alessandrino Beltrame: “oggi mi sono divertito e gli avversari sono stati davvero dei pazzi; per me che corro poco è un ottimo risultato davvero” ha commentato l’alfiere della Gima Autosport.

Appena fuori dal podio il lombardo Ghezzi con Benenti, primo di N4 con Mitsubishi Lancer by Bernini e il primo piacentino all’arrivo, Franco Leoni, su Clio S1600 Pool Racing. Molto attardati Re Barsanofio e Moriconi Massimo che da 3° assoluti sono finiti nelle retrovie a causa di un’innocua escursione in un fosso che ha fatto però perdere loro parecchi minuti.

Dati e premi speciali-Le sei prove speciali sono state vinte da ben tre piloti differenti: tre successi per Di Stefano e tre per Brega di cui una a pari merito con Caldaralo, la terza. Sessanta le vetture che hanno concluso il rally moderno mentre sette quelle dello storico che hanno visto il palco finale su un totale di 75 vetture al via.
Tra le scuderie il successo è andato alla Scuderia Piloti Oltrepo mentre il primo Under 23 è stato Andrea Mazzocchi autore di una gara molto valida sulla Renault Clio Williams (RS Sport) di classe A7: 10° assoluto.

Il Memorial Giorgio “Gariasc” Zanini è andato ai migliori interpreti delle classi N2, RS e del 3° Ragg. storico dopo le prime due prove speciali: ad aggiudicarselo sono stati rispettivamente Comini-Gravaghi, Saverio-Biasioli e Pinzoni-Cappellini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.