Quantcast

“Cinema amore mio”, omaggio alle grandi colonne sonore al teatro Gioia

Le grandi musiche dei grandi film. Arrangiamenti originali ed un organico insolito danno vita ad un genere inedito, dal repertorio piacevole ed interessante, proponendo un viaggio musicale tra le più celebri colonne sonore.

Le grandi musiche dei grandi film. Arrangiamenti originali ed un organico insolito danno vita ad un genere inedito, dal repertorio piacevole ed interessante, proponendo un viaggio musicale tra le più celebri colonne sonore.

È “Cinema amore mio” dell’Orchestra Luigi Cremona di Agazzano, diretta dal maestro Carlo Pisani. Un concerto che spazia tra le musiche di Morricone, Tiersen, Rustichelli, Bacalov, Mancini, Bernstein e Goblin, in programma al Teatro Gioia di Piacenza domenica 19 ottobre alle ore 21, appuntamento conclusivo della quarta edizione del Festival di teatro contemporaneo “L’altra scena” organizzato da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri e Comune di Piacenza, con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Tecnoborgo, Cariparma, Iren Emilia e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita. Al termine del concerto, sempre al Teatro Gioia, grande festa per tutto il pubblico a chiusura del Festival “L’altra scena” 2014.
 

Le colonne sonore ci accompagnano nella visione di un film sottolineando i momenti più dram­matici o più felici. Sono musiche che ci restano in mente o che comunque molto spesso hanno così grande successo da avere vita propria al di là della pellicola per cui sono state con­cepite. Alcune colonne sonore sono rimaste memorabili nella storia del cinema e alcuni sodalizi celebri tra compositori e registi hanno finito per diventare il tratto distintivo nella filmografia di questi ultimi: si pensi alle musiche di Ennio Morricone per Sergio Leone. 
 
“Cinema amore mio” unisce sonorità, ritmi e colori timbrici diversi, per far sognare il pubblico immaginando un unico film dove la musica contiene e veicola le emo­zioni, dove i ricordi visivi si fondono con quelli melodici e i ritmi si combinano fra loro.
 
L’Orchestra Luigi Cremona di Agazzano è composta da Luigi Mulazzi (mandolino), Davide Cignatta (mandolino), Pietro Franzini (mandolino), Corrado Dallacosta (mandolino), Alessio Bersani (mandolino), Kety Krceva (mandolino), Orenì Passerini (mandolino), Luz Mabel Biondi (mandolino), Claudia Beltrani (violino), Roberta Corvi (violino), Barbara Peroni (violino), Valeria Cordella (violino), Lorenzo Quero (viola), Mattia Bersani (man­dola), Barbara Alberici (chitarra), Paolo Cignatta (chitarra), Francesco Torre (chitarra), Lorenzo Cassi (chitarra), Qamil Paja (chitarra), Roberto Marcotti (chitarra), Stefano Schembari (basso), Dejan Krcev (clarinetto), Nicola Lusardi (clarinetto), Susanna Pisani (flauto), Valeria Rossetti (flauto), Elena Passera (flauto), Mauro Rai (fisarmonica), Fabio Villaggi (batteria), Edoardo Lu­sardi (percussioni), Emma Bugoni (arpa), Carlo Pisani (direttore). “Cinema amore mio” vedrà la partecipazione straordinaria di Monica Mariani (soprano) nelle musiche di “West Side story” di Leonard Bernstein. 
 
Carlo Pisani, direttore dell’Orchestra Luigi Cremona, si forma musicalmente presso il Conservatorio “G.Nicolini”, in seguito ap­profondisce gli studi di composizione ed orchestrazione con Luigi Giacomini, docente presso il conservatorio di Bologna, per poi affrontare un linguaggio contemporaneo con il sassofonista/compositore Biagio Coppa. Successivamente studia direzione d’orchestra con Hans Obkircher (per anni allievo di Zubin Mehta) e frequenta il corso di arrangiamento tenuto dal jazzista Giovanni Tommaso presso il CEMM di Milano. Nello stesso periodo sperimenta le tecniche acquisite con quintetti e big bands, sotto la direzione del sassofonista Gianni Azzali. Dal 2001 dirige l’Orchestra Luigi Cremona di Agazzano, per la quale realizza regolarmente trascrizioni e arrangiamenti originali. È presidente dell’Associazione Cultura, Arte e Musica Moderna e collabora con docenti di gran­de esperienza nel tentativo di avvicinare i giovani alla musica attraverso una didattica stimo­lante e innovativa. È componente dello staff dell’Elfo Studio Recording di Tavernago (PC) in qualità di art director (jazz & classical sessions) e arrangiatore.
 
INFO PUBBLICO
I biglietti per il concerto costano 10 euro. 
Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona nella sede della rappresentazione (Teatro Gioia, via Melchiorre Gioia 20/a, tel. 0523.1860191) a partire dalle ore 20. 
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578, info@teatrogiocovita.it.
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.