Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cinema

Cinema d’Argento, va in scena l’edizione 2014/2015 IL CALENDARIO

Ogni anno, tra fine novembre e marzo, il Comune di Piacenza propone ai cittadini anziani una rassegna cinematografica con ingresso gratuito. Vengono proiettate, in genere ogni mercoledì pomeriggio per dodici settimane, le pellicole di maggior successo della stagione precedente, selezionate in base all’interesse che le tematiche affrontate possono suscitare in un pubblico maturo, ma consapevole e interessato.

Più informazioni su

Ogni anno, tra fine novembre e marzo, il Comune di Piacenza propone ai cittadini anziani una rassegna cinematografica con ingresso gratuito. Vengono proiettate, in genere ogni mercoledì pomeriggio per dodici settimane, le pellicole di maggior successo della stagione precedente, selezionate in base all’interesse che le tematiche affrontate possono suscitare in un pubblico maturo, ma consapevole e interessato.

La rassegna si tiene presso la Multisala Politeama di Piacenza che dispone di una sala con 700 posti a sedere nel centro di Piacenza. La facilità di accesso per chiunque, la gratuità delle proiezioni e, non ultima, la validità della scelta delle opere permettono ormai da anni un grande successo dell’iniziativa con sala costantemente esaurita.

la rassegna ha una notevole ricaduta di ordine sociale, riuscendo a raggiungere persone che avevano ormai perso l’abitudine al grande schermo e spesso colpite dall’isolamento.

Anche l’accesso gratuito, , costituisce un notevole incentivo a partecipare limitando quindi il senso di isolamento che si accentua con la cattiva stagione. Oltre a essere un interessante momento ricreativo e culturale, questa iniziativa si configura quindi come una vera e propria attività di contrasto e prevenzione del senso di disagio e solitudine, particolarmente diffusi tra le persone anziane.

Si conferma in questo modo, la volontà di consolidare un indirizzo già ampiamente tracciato negli anni scorsi e che vede nel cittadino anziano un protagonista dell’offerta di intrattenimento e formazione promossa dal Comune di Piacenza.

Nell’ambito di una offerta multiforme di occasioni che desiderano rimettere l’anziano nella condizione centrale di piena cittadinanza e di possibilità di fruizione di intrattenimenti ai quali si è forse disabituato, mi pare giusto ricordare, dal punto di vista delle opportunità culturali e ricreative, insieme al consueto appuntamento annuale con una programmazione cinematografica presentata gratuitamente ai pensionati con una attenta ricerca di pellicole recenti o meno recenti, ma sempre significative, anche le numerose offerte turistiche estive ed invernali a prezzi accessibili, i frequentati corsi di attività motoria, iniziative mai svincolate dall’obiettivo di fondo che è sempre quello di mantenere il più possibile le persone anziane ad di fuori del circuito dell’assistenza, la cosiddetta prevenzione primaria.

Questa finalità deve essere sempre chiara a chi notasse un aspetto leggero, ludico di queste iniziative, temendo che vadano a scapito delle situazioni ben più gravi, certamente esistenti e ben presenti all’Amministrazione.

E’ infatti convinzione del Comune di Piacenza che l’offerta di iniziative promozionali come questa di cui parliamo oggi, abbia la capacità di aprire a molte persone un mondo di conoscenze ed interessi da cui spesso si sono autoescluse. 

IL CARTELLONE:

 

MERCOLEDI’ 5 NOVEMBRE 2014
Smetto quando voglio
Regia: Sydney Sibilia –
Genere: Commedia
Cast: Edoardo Leo, Valeria Solarino, Valerio Aprea, Paolo Calabresi Italia, 2012 –
Durata: 100’
Simpatico e convincente film d’esordio del salernitano Sydney Sibilia che, ipotizzando sul modello di I soliti ignoti una banda composta di ingenui dilettanti del crimine, innesta nella storia la componente del discorso sociale, ma con freschezza e senza appesantimenti come in certe riuscite commedie britanniche. Avendo perso il suo lavoro di precario all’Università, Pietro, valente ricercatore che non sa cavarsela negli impicci del quotidiano, chiama all’appello un gruppo di amici geniali e come lui disoccupati (o mal impiegati), convincendoli a creare e a spacciare la migliore droga sintetica sul mercato.

MERCOLEDI’ 12 NOVEMBRE 2014
The Lunchbox
Regia: Ritesh Batra-
Genere: Commedia
Cast: Irrfan Khan,Nimrat Kaur,Nawazuddin Siddiqui,Denzil Smith,
India, Francia 2013 –
Durata: 105’
Come il film spiega, Lunchbox è un sistema di consegna di cibo a domicilio in uso a Mumbai (l’ex Bombay) dal 1890, così efficiente da esser stato studiato a Harvard. Ogni mattina 5000 fattorini recapitano in uffici e scuole 200.000 pasti provenienti da cucine private o luoghi di ristoro: sempre affidabili nelle consegne, ma una volta su un milione può verificarsi l’errore. Ed è proprio quell’errore alla base dell’opera d’esordio di Ritesh Batra, cineasta indiano che preferisce ispirarsi al modello della commedia romantica piuttosto che a Bollywood

MERCOLEDI’ 19 NOVEMBRE 2014
Tutti contro tutti
Regia: Ritesh Batra-
Genere: Commedia
Cast:Rolando Ravello, Kasia Smutniak, MarcoGiallini, Stefano Altieri,
Italia 2014 –
Durata: 98’
Quello era un giorno di festa, la prima comunione del figlio Lorenzo, con tutta l’agitazione che accompagna un giorno così, in un modesto appartamento di periferia. Il vestito buono, il rinfresco per festeggiare con i parenti un grande avvenimento. Chi avrebbe mai potuto pensare che tutti allegri dopo la cerimonia, Agostino, sua moglie Anna, il caustico Nonno Rocco, i due figli Erica e Lorenzo accompagnati da tutta la famiglia del cognato, Sergio, Romana e i loro figli Rossana e Luca, arrivati sul pianerottolo, avrebbero trovato la porta chiusa, la serratura cambiata e degli sconosciuti dentro la propria abitazione. Gli avevano rubato casa, pratica diffusa nei palazzoni popolari delle nostre città. Inizia cosi una guerra epocale e tragicomica tra poveri, o forse sarebbe meglio dire tra nuovi poveri, per la riconquista di un diritto inalienabile, il diritto ad una casa.

MERCOLEDI’ 26 NOVEMBRE 2014
Verrà proiettato il miglior film disponibile fra quelli in programmazione
INGRESSO €. 3

MERCOLEDI’ 3 DICEMBRE 2014
Jersey Boys Regia: Clint Eastwood –
Genere: Musical drama
Cast: Erich Bergen, Michael Lomenda, Vincent Piazza, Christopher Walken
USA, 2013 –
Durata: 100’
Un quartiere periferico del New Jersey di fine anni ’50. Tre ragazzi italoamericani che si dividono tra lavoretti, furtarelli e spesso la galera. Un’ambientazione da film di Coppola e Scorsese, dove ci si aspetta solo di veder spuntare gangster e rivoltelle, e dove invece si può coltivare anche altro: il vero American Dream, quello di sfondare grazie al proprio talento e assurgere a massimi orizzonti di gloria. Salvo scoprire, una volta raggiunta la vetta, il rimpianto per ciò che ci si è lasciati alle spalle. È una classica storia di ascesa e declino quella di Jersey Boys, film sulla storica band rock ‘n roll The Four Seasons. 

MERCOLEDI’ 10 DICEMBRE 2014
Questione di tempo
Regia: Richard Curtis –
Genere: commedia
Cast: Domhnall Gleeson, Rachel McAdams, Bill Nighy,
USA, 2013 –
Durata: 123’
Una commedia insolita un po’ romantica un po’ fiabesca, con una sceneggiatura lucida e divertente che cattura nei dialoghi e solleva dalla banalità un film che altrimenti lascerebbe il sapore di qualcosa di già visto. Le atmosfere delicate e famigliari rendono l’emozione della storia leggera, fugace ma piacevole. Adatto a chi cerca un film delicato, tra la dolcezza, l’humor intelligente e il melanconico sentimento di irripetitività dell’esistenza. Tim è un ventenne imbranato quanto intelligente, che vive spensieratamente in un meraviglioso posto dell’appartata Cornovaglia con la sorella sciroccata, con la mamma musona ma accogliente, quando apprende da suo padre che tutti gli uomini della sua famiglia hanno un dono particolare…

MERCOLEDI’ 17 DICEMBRE 2014
Verrà proiettato il miglior film disponibile fra quelli in programmazione
INGRESSO €. 3

MERCOLEDI’ 7 GENNAIO 2015
Le due vie del destino
Regia: Jonathan Teplitzky-
Genere: Drammatico
Cast:  Colin Firth, Nicole Kidman, Jeremy Irvine, Stellan Skarsgård, Sam Reid
Australia – GB, 2013 –
Durata: 116’
Tratto dall’omonimo romanzo autobiografico di Eric Lomax, morto nel 2012, “Le due vie del destino” titolo originale “The Railway Man” è un’opera dal nostalgico sapore classico, retrò, di pellicole belliche e melodrammatiche tipo “Il ponte sul fiume Kwai” di Lean. Molto sobrio e fedele al romanzo originale, il film onora la memoria del suo autore e ripropone tempi e temi dei romanzi d’appendice, come la libertà e la dignità umana, l’orrore e l’inutilità crudeli della guerra, il tormento del passato, il potere salvifico dell’amore e della solidarietà umana. Le scene più credibili e più intense sono quelle raccontate dai flashback, dedicate al vissuto del protagonista durante il secondo conflitto mondiale.

MERCOLEDI’ 14 GENNAIO 2015
Storia di una ladra di libri
Regia: Brian Percival –
genere: Drammatico
Cast: Geoffrey Rush, Emily Watson, Sophie Nélisse, Ben Schnetzer,
USA-Germania, 2014-
Durata 125’
Liesel Meminger è una ragazzina di pochi anni che ha perduto un fratellino e rubato un libro che non può leggere perché non sa leggere. Abbandonata dalla madre, costretta a lasciare la Germania per le sue idee politiche, e adottata da Rosa e Hans Hubermann, Liesel apprende molto presto a leggere e ad amare la sua nuova famiglia. Generosi e profondamente umani gli Hubermann decidono di nascondere in casa Max Vandenburg, un giovane ebreo sfuggito ai rastrellamenti tedeschi. Colto e sensibile, Max completa la formazione di Liesel, invitandola a trovare le parole per dire il mondo e le sue manifestazioni. Perché le parole sono vita, alimentano la coscienza, aprono lo spazio all’immaginazione, rendono sopportabile la reclusione. Da un romanzo di Markus Zusak venduto in otto milioni di copie, una parabola umanista che sventola la bandiera della cultura contro la barbarie.

MERCOLEDI’ 21 GENNAIO 2015
Colpa delle stelle
Regia: Josh Boone –
Genere: Drammatico
Cast:  Shailene Woodley, Ansel Elgort, Laura Dern, Willem Dafoe
USA, 2014 –
Durata: 125’ Colpa delle stelle racconta l’incontro tra Hazel, e Gus alla riunione di un gruppo di supporto per malati terminali. Lei è di battuta tagliente, lui ha perso una gamba ma sconfitto il tumore e vuole ripartire. Le dice “sei bellissima” e lei, coi tubicini al naso, quasi non ci crede. Insieme partono verso Amsterdam per conoscere l’autore del libro preferito di lei, interpretato da Willem Dafoe. L’amore è più forte della morte. Colpa delle stelle, tratto dall’omonimo best seller internazionale di John Green,nella classifica del NY Times per 43 settimane e in vetta anche da noi, è costato 12 milioni di dollari, ne ha incassati 300 nel mondo e ha fatto sognare e piangere l’America e l’Europa. Un dramma sentimentale, sincero nel tema e furbo nel risultato finale, che, finalmente, racconta adolescenti capaci di vivere fino in fondo, senza fuggire il dolore o condannare la malattia come castigo divino.

MERCOLEDI’ 4 FEBBRAIO 2015
12 anni schiavo
Regia: Steve McQueen-
Genere: Drammatico
Cast:  Chiwetel Ejiofor, Michael Fassbender, Benedict Cumberbatch, Paul Dano
USA, 2014 –
Durata: 134 Candidato a nove Oscar, il film di Steve McQueen racconta di Solomon Northup, un uomo di colore nato libero, che vive come i bianchi, se non per l’impossibilità di votare, con una moglie, due figlie e un cane, nello Stato di New York. Ma siamo nel 1841, l’importazione di schiavi dall’Africa è proibita e dal Sud hanno bisogno di manodopera per i campi di cotone e di canna da zucchero. Due energumeni gli promettono un lavoro come musicista, lo fanno ubriacare e il mattino dopo Northup è uno schiavo incatenato, imbarcato con altri disperati per New Orleans dove sarà messo in vendita.

MERCOLEDI’ 11 FEBBRAIO 2015
Verrà proiettato il miglior film disponibile fra quelli in programmazione
INGRESSO €. 3

MERCOLEDI’ 25 FEBBRAIO 2015
Un ragazzo d’oro
Regia di Pupi Avati –
genere: drammatico
Cast: Riccardo Scamarcio , Sharon Stone, Cristiana Capotondi Italia, 2014 –
Durata 100’
Padri e figli, conflitti e rivalse, rancori e rimpianti. Avati si è confrontato altre volte con la figura paterna, ma Un ragazzo d’oro spinge il tema all’estremo limite. Pubblicitario in crisi, scrittore mancato, tradito dalla fidanzata (Capotondi), Davide (Scamarcio) è convinto che tutti i suoi mali derivino dal padre, troppo impegnato a scrivere filmacci per occuparsi del figlio. E quando di colpo il padre muore, forse suicida, la rabbia verso quell’ingombrante dissipatore esplode. Venata da un vago senso di colpa che si impone quando il giovane scopre nello studio paterno tracce di un romanzo.

MERCOLEDI’ 4 MARZO 2015
Grand Budapest Hotel
Regia di Wes Anderson –
genere: commedia
Cast:Ralph Fiennes, F. Murray Abraham, Mathieu Amalric, Adrien Brody, Willem Dafoe
USA, 2014 –
Durata 100’
Negli anni Trenta il gestore di un albergo intrattiene con i suoi ospiti relazioni di vario genere specialmente con alcune anziane signore. Una di queste alla sua morte gli dona un preziosissimo quadro. Il figlio però non è di questo avviso e il proprietario dell’hotel, aiutato dal fido valletto, inizia una serie di infinite peripezie. Gran Premio della giuria a Berlino per un film che si inserisce a pieno titolo nel filone del regista W. Anderson. La storia è ambientata in una repubblica immaginaria che potremmo immaginare essere collocata nell’Est Europa. Per il resto ci sono situazioni degne o di un giallo con Poirot sulle eredità o di un vero e proprio thriller riviste in chiave ironica.

MERCOLEDI’ 11 MARZO 2015
Chef la ricetta perfetta
Regia di Jon Favreau –
genere: commedia
Cast: Jon Favreau, Sofía Vergara, John Leguizamo, Scarlett Johansson, Dustin Hoffman
USA, 2014
Durata 115
Un sogno di mezza estate. E’ questo che il regista/protagonista regala al suo personaggio e al pubblico in sala nella sua ultima fatica “Chef – La ricetta perfetta”. Perfetta ma soprattutto azzeccata in ogni suo ingrediente: un cast notevole, nel quale troviamo fra gli altri Hoffman, Johansson e Downey Jr, ai quali è consegnata una parte minore ma mirata; una trama mai banale, scorrevole e solo raramente grottesca; un accompagnamento musicale piacevole e non invadente, una azzeccata fotografia, che ci regala immagini e sensazioni volte ad esprimere l’amore e la passione nel fare cucina. Chef è una delle poche commedie in cui si ride di gusto, senza abusare del turpiloquio o di scene a carattere sessuale. Il merito è della semplicità che, tanto in cucina quanto nella realtà, risulterà essere il vero ingrediente segreto del nostro Chef.

SCARICA LA LOCANDINA

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.