Quantcast

Cresce lo sport per disabili a Piacenza: basket e calcetto “integrati” foto

Nel giro di un paio d’anni l’attività sportiva disabili ha subito un incremento molto importante in cifre e in qualità e varietà di gioco. Tutto questo é soprattutto dovuto alla individuazione di 4 sport di “base”

Più informazioni su

Nel giro di un paio d’anni l’attività sportiva disabili ha subito un incremento molto importante in cifre e in qualità e varietà di gioco. Tutto questo é soprattutto dovuto alla individuazione di 4 sport di “base”, ossia di facilissimo apprendimento, intuitivo, valido per tutti, disabili e non:

il suono (danza sportiva), un oggetto tondo (bocce, basket e calcetto), camminare con uno scopo (orienteering)

Disabili e non reagiscono sempre positivamente a queste proposte, attorno alle quali poi si costruisce uno sport.
Centinaia di disabili, soprattutto “dir” , acronimo di “disabilità intellettivo relazionale”, hanno reagito positivamente alle proposte; se pensiamo ai 120/130 della danza sportiva, ai 70/80 delle bocce, alle diverse decine dell’ orienteering al centinaio degli sport integrati, anche tenendo conto che spesso alcuni fanno anche due sport, raggiungiamo un numero di disabili che fanno comunque un gesto sportivo attorno ai 250/300; disabili che fino a un paio di anni fa non facevano sport , ma al massimo la terapia richiesta dal tipo di disabilità.

Ma altri sport vengono praticati a Piacenza più complessi e meno intuitivi: handbike, basket in carrozzina, nuoto, subacquea,tennis tavolo, tiro con l’arco, tiro a segno, judo, tennis, tennis in carrozzina, equitazione, scherma,arrampicata sportiva, showdown, torball, e altri.

Il messaggio che vogliamo far passare che sono state create le strutture affinché anche un numero elevato di disabili possano avvicinarsi a sport facili o difficile che siano. I quattro presentati sono quelli di facili e intuitivi.

Per il disabile, per la famiglia del disabile, é sufficiente una telefonata per avere tutte le notizie che desiderino, il Cip é sempre a disposizione, non é difficile chiamare il numero 3311561231 o gare una mail a piacenza@comitatoparalimpico.it

Gli sport “integrati” : basket calcetto volley

Il concetto di sport integrato prevede la partecipazione assieme nella stessa squadra di ragazzi normodotati e disabili.

Attualmente vengono praticati solo per disabilità “dir” ossia intellettiva relazionale e solo per calcetto e basket.
Le regole di gioco e gli impianti usati sono perfettamente uguali a quelli degli sport dei normodotati.

Le diversità sono la partecipazione non obbligatoria (le squadre possono essere anche formate da solo disabili) ma al massimo di due normodotati che usualmente sono o amici, o operatori di un Centro o genitori, di due normodotati.

I normodotati hanno delle limitazioni che nel basket sono non fare canestro, alla linea centrale devono passare la palla a un disabili e non possono prendere i rimbalzi sotto canestro; nel calcetto sono non possono fare goal, alla linea centrale devono passare la palla, non possono contrastare un giocatore disabile in azione di gioco.
AE’ allo studio anche la pallavolo sia per i disabili fisici (sitting volley) che per i disabili intellettivi.

A Piacenza  é da poco tempo, due anni, che i giochi di squadra “integrati” si sono sviluppati portando a nove le squadre: cinque nel calcetto e quattro nel basket

Nel calcetto sono:
Cs ASP Città di Piacenza
ASSOFA
Csr Fond. Lucca di Fiorenzuola
Csr Emma Serena di San Nicolò
I Pirati del Cs Eureka di Gossolengo che sono anche i Campioni provinciali
foto dei Pirati

Nel basket sono:
Assofa
Cs Mastro Balocco di Carpaneto di nuovissima costituzione che fa capo alla locale società di Basket: Basket school
La Primogenita di Calendasco che fa capo al Cs Emma Serena di San Nicolò
Dream Team di Piacenza che accoglie giocatori provenienti soprattutto dalle scuole cittadine (A. Frank e Alberghiero). Il Dream Team é anche Campione provinciale e Interregionale con la Lombardia in quanto disputa anche un circuito di campionato a Vigevano e Cava Manara.

Importante sottolineare che, purtroppo, le Federazioni di basket e di calcio non sono federazioni paralimpiche e quindi non hanno aperto alla disabilità; quindi tutta l’ organizzazione é del Csi di Piacenza che invece é Ente di Promozione sportiva riconosciuto dal Cip.
Nel calcetto un concreto aiuto é venuto l’ anno passato dalla Onlus Bottigelli.

Per chi volesse saperne di più sugli sport integrati

http://www.cippiacenza.it Delegazione Cip di Piacenza

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.