Quantcast

Dopo la notte brava rapina la Cri. Giovane sottoposto a Tso

Ruba il cellulare a un passante e, anche dopo l’intervento delle volanti, dà in escandescenze. Il fatto è accaduto nella notte in via Caccialupo a Piacenza. Un cittadino ghanese di 22 anni ha chiesto a un signore cinese di poter utilizzare il suo cellulare per fare una telefonata, rifiutandosi poi di restituirlo. 

Ruba il cellulare a un passante e, anche dopo l’intervento delle volanti, dà in escandescenze. Il fatto è accaduto nella notte in via Caccialupo a Piacenza. Un cittadino ghanese di 22 anni ha chiesto a un signore cinese di poter utilizzare il suo cellulare per fare una telefonata, rifiutandosi poi di restituirlo. Al che il derubato ha chiesto l’intervento di un amico che ha contattato il 113. Alla vista dei poliziotti, il ragazzo ha effettivamente restituito il telefono, salvo poi inseguire di nuovo l’uomo intimandogli di dargli i suoi vestiti, perché erano di sua proprietà. Un “inseguimento” proseguito all’interno di un condominio, dove il giovane ha preso a calci una porta a vetri, danneggiandola. 

L’uomo è stato poi fermato dai poliziotti, i quali lo hanno portato al Pronto Soccorso e poi in questura per calmarlo. Ma non è finita qui: a quanto parte il ragazzo non appena è stato rilasciato, ha attraversato la strada e ha derubato una volontaria della Croce Rossa del telefono cellulare. Fermato dai volontari e dai poliziotti, ora è stato sottoposto a un Tso. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.