Quantcast

Fiorenzuola, sopralluogo per il nuovo ospedale. Al via la demolizione

Sul fronte della demolizione, i lavori sono stati assegnati ufficialmente con una delibera alla ditta Soiltec di Genova. Il cantiere dovrebbe essere attivato verso la metà di novembre. A fine gennaio i lavori potrebbero essere conclusi

Più informazioni su

Sopralluogo oggi pomeriggio, a Fiorenzuola, del direttore generale Ausl Andrea Bianchi e del sindaco del capoluogo della Val d’Arda, Giovanni Compiani, per verificare lo stato di avanzamento dei cantieri che porteranno alla nascita del nuovo ospedale.

Il direttore del dipartimento tecnico Luigi Gruppi ha illustrato le opere propedeutiche alla demolizione, che hanno comportato lo spostamento degli impianti e dei servizi collocati sotto il blocco che sarà demolito. Direttore e sindaco hanno visto anche la nuova cabina elettrica realizzata per rispondere alle rinnovate esigenze del complesso ospedaliero.

Per quanto riguarda la Radiologia, i lavori al piano interrato proseguono come da programma: la messa in funzione è prevista per gennaio 2015. La tecnologia sarà in parte nuova (con l’acquisto, per esempio, di una risonanza magnetica) in parte riutilizzata (la Tac è stata acquistata appena tre anni fa).

Per la realizzazione del nuovo edificio, l’Ausl ha già pubblicato il bando di gara. Le ditte interessate a presentare offerte hanno tempo fino al 18 dicembre.

Sul fronte della demolizione, i lavori sono stati assegnati ufficialmente con una delibera alla ditta Soiltec di Genova. Il cantiere dovrebbe essere attivato verso la metà di novembre. A fine gennaio i lavori potrebbero essere conclusi.

“Il nostro impegno – ha ribadito il direttore Ausl – è ripristinare tutte le funzioni”.

Al sopralluogo erano presenti anche il direttore del distretto di Levante Rossana Ferrante, il direttore sanitario Guido Pedrazzini e il vice sindaco di Fiorenzuola Giuseppe Brusamonti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.