Quantcast

Fuori Porta: A Busseto omaggio a Giuseppina Strepponi

Dopo oltre un secolo Busseto abbraccerà Giuseppina Strepponi: il grande amore di Giuseppe Verdi, ritornerà idealmente nella  cittadina verdiana, mettendo fine ad un dissapore durato oltre un secolo e mezzo, che la costrinse la compagna del Maestro a trasferirsi a Sant'Agata (Piacenza) dove tuttora riposa. 

Più informazioni su

Dopo oltre un secolo Busseto abbraccerà Giuseppina Strepponi: il grande amore di Giuseppe Verdi, ritornerà idealmente nella  cittadina verdiana, mettendo fine ad un dissapore durato oltre un secolo e mezzo, che la costrinse la compagna del Maestro a trasferirsi a Sant’Agata (Piacenza) dove tuttora riposa. La Strepponi sarà ricordata con tutti “gli onori” domenica 12 ottobre, dalle ore 11, nella Casa della Cultura in Via Piroli a Busseto, un luogo rinascimentale che la filantropa Anna Sichel ha messo gratuitamente a disposizione dell’arte e della cultura.
 
La relazione tra Giuseppina Strepponi e Giuseppe Verdi ai tempi veniva ritenuta “immorale”, quindi  poco condivisa dalla collettività locale. Dissapori ai quali si metterà fine nell’imminenza del secondo centenario della sua nascita.
 
Il titolo dell’appuntamento è semplicemente “Omaggio a Giuseppina Strepponi”. Si tratta di un evento importante, in quanto in tutti questi anni non era mai accaduto che nella cittadina verdiana si fosse reso omaggio a colei che non fu solo compagna, moglie  e consigliere di Verdi, ma anche tra i più apprezzati soprani dell’epoca. Busseto e Lodi, città in cui Giuseppina Strepponi nacque nel 1815, domenica le renderanno insieme omaggio, ponendo in essere un abbraccio ideale tra le due città.
 
A suggellare la “riappacificazione” sarà un’introduzione di Corrado Mingardi, appassionato cultore dell’epopea verdiana, che compirà  un excursus storico rivelando ed illustrando aspetti inediti del legame Verdi-Strepponi ed il rapporto che la coppia ebbe con il contesto locale. Interverranno “gradite ospiti” Maria Moretti, autrice del libro Giuseppina Verdi Strepponi ed Emilia Allegri nipote di Elena Cazzulani, autrice del libro Giuseppina Strepponi. 
 
Per l’occasione Anna Sichel ha commissionato  un pregiato lavoro rappresentativo del Maestro che verrà donato all’Associazione “Amici della Lirica Giuseppina Strepponi” di Lodi a suggello dell’abbraccio ideale Lodi-Busseto legate dal binomio “Verdi-Strepponi”.
 Il tutto allietato da un breve intervento musicale. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.