Quantcast

Il congedo di Trespidi: “Politica sia sempre al servizio della società” foto

Un bilancio di fine mandato corale e non un monologo del presidente. Ha voluto congedarsi così Massimo Trespidi, al termine dei cinque anni e mezzo alla guida dell’amministrazione provinciale di Piacenza

Più informazioni su

Un bilancio di fine mandato corale e non un monologo del presidente. Ha voluto congedarsi così Massimo Trespidi, al termine dei cinque anni e mezzo alla guida dell’amministrazione provinciale di Piacenza. Domenica sono in calendario infatti le elezioni di secondo livello (al voto solo gli eletti) che designeranno il suo successore.

Nella sala del consiglio provinciale stracolma di amministratori bipartisan e di semplici cittadini, il presidente uscente ha presentato il suo “libretto rosso”, con la sintesi delle cose fatte, e due brevi video riassuntivi dell’azione della sua amministrazione.

Trespidi ha concesso la parola ai sindaci Pianello, Gianpaolo Fornasari, di Castellarquato Ivano Rocchetta e di Fiorenzuola Giovanni Compiani, e anche a un parroco “di periferia”, Don Pietro Cesena, interprete di quella società civile che – ha affermato Trespidi – “ci è capitato di incontrare durante il nostro impegno, e che la politica deve impegnarsi a servire sempre”.

Trespidi, ultimo presidente della Provincia eletto dai cittadini ha voluto rimarcare che in realtà “le uniche elezioni vere sono quelle democratiche” mentre quelle appena introdotte con la riforma delle Province “rispondono più a quella cultura della nomina da cui mi sento estraneo”.

“Chi mi succederà – ha aggiunto – sarà certamente all’altezza del compito, il mio auspicio è che prosegua nel solco che abbiamo tracciato in questi anni, con il buon rapporto che abbiamo costruito con i sindaci e gli amministratori, e l’attenzione costante avuta nei confronti dei problemi della gente”.

“Il ricordo più bello di questi anni – ha affermato – è stata l’inaugurazione del nuovo ponte sul Trebbia con l’intitolazione a un grande uomo, il pontiere Daniele Paladini, caduto per la nostra patria”. Cosa farà adesso Trespidi? Nessuna incertezza: “Tornerò ad insegnare a tempo pieno al liceo Colombini”. Storia e filosofia, per la cronaca.

LEGGI: APPROVATO IN PROVINCIA IL PIANO DELLE OPERE PUBBLICHE

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.