Quantcast

Lyons, vittoria in trasferta a Torino (15-41)

Ottima prestazione di Rugby Lyons, che con 5 mete ed un calcio piazzato ha legittimato il primato in classifica.

Più informazioni su

CUS Torino – Rugby Lyons Piacenza 10-21 (primo tempo 15-41)

CUS Torino: Reeves, Murgia (35’st Bracco ), Civita, Aspeling, Perju, Bombonati (40′ st Musso), Jaluf, Ursache, Merlino, Carbone (27′ st Pellegrini), Malvagna (4′ st Sebastiano Lo Greco), Bandieri, Racca (2′ st Modonutto), Lo Faro (31′ st Martina), Montaldo (35′ st Maso). A disposizione: Carlalberto Lo Greco. All.: Andre Bester
Rugby Lyons: Rossi, Amadasi (25′ st Gherardi), Mortali, Missaglia, Subacchi (35′ st Bellassi), Pasini, Colpani (25′ st Cammi), Bance (27′ st Prette), Larsen (31′ st Bance), Benelli, Fornari, Merli (23′ st Bosoni), Staibano (13′ st Paoletti), Ferri (15′ st Silvestri), Vitiello (13′ st Singh). All.: Kelly Rolleston.
Arbitro: Luca Trentin (Lecco)

Assistenti: Gabriele Platania (Alessandria) e Cristiano Secci (Acqui Terme)

Marcatori: primo tempo: 10′ meta Larsen, trasf. Mortali (0-10); 14′ meta Larsen, trasf. Mortali (0-14); 18′ meta Malvagna (5-14); 26′ meta Amadasi, trasf. Mortali (5-21); 29′ meta Bobonati (10-21). Secondo tempo: 5′ meta Perju (15-21); 18′ meta Amadasi, trasf. Mortali (10-28); 31′ c.p. Mortali (15-31); 34′ meta Gherardi, trasf. Mortali (15-38); 42′ c.p. Mortali (15-41).
Ammonizioni: 36′ pt Bandieri (CUS Torino), 21′ st Benelli (Lyons).
Punti conquistati: CUS Torino 0, Rugby Lyons 5.
Man of the match: Michele Mortali (Lyons)

Commento:
Ottima prestazione di Rugby Lyons, che con 5 mete ed un calcio piazzato ha legittimato il primato in classifica.
Dopo un primo tempo che, nonostante il vantaggio di rugby Lyons, ha visto Cus Torino replicare continuamente, mantenendo aperto il risultato, dalla seconda metà dell’incontro ha cambiato marcia, segnando più volte e dominando l’incontro.
Ghiaccio rotto anche per Larsen e Amadasi che con due mete ciascuno cominciano la scalata nella classifica marcatori della squadra.
Al contrario, Marcello Gherardi, anche partendo dalla panchina, ha trovato il suo abituale incontro con la meta.
Ennesimo premio Man of the Match a Michele Mortali che anche oggi ha fatto la differenza con un 6 su 6 dalla piazzola con uno score nel campionato,prossimo al 100%.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.