Quantcast

“No all’uccisione delle volpi”, mailbombing animalista

“Chiediamo STOP alla caccia alla volpe”. “Chiediamo che cessino i ripopolamenti venatori”. “Chiediamo che vi sia la detenzione responsabile degli animali allevati”. Sono solo alcune delle richieste degli animalisti che stanno inviando ai mezzi di informazione numerose e-mail.

“Chiediamo STOP alla caccia alla volpe a Piacenza”. “Chiediamo che cessino i ripopolamenti venatori”. “Chiediamo che vi sia la detenzione responsabile degli animali allevati”. Sono solo alcune delle richieste degli animalisti che stanno inviando ai mezzi di informazione numerose e-mail. 

Si tratta di un mailbombing (una forma di attacco informatico in cui grandi quantitativi di e-mail vengono inviati ad un unico destinatario) contro l’attuazione al piano quinquennale di controllo che prevede l’abbattimento di alcuni esemplari (LEGGI L’ARTICOLO RELATIVO) adottato dalla Provincia di Piacenza. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.