Quantcast

Nuovo futuro per Casa Montagna. Dal 2015 sport camp d’eccellenza

Un nuovo futuro per Casa Montagna.  Per ragionare sul tema si é tenuta, nella mattinata di oggi mercoledí 29 ottobre, una conferenza stampa nella sede provinciale del Coni.

Più informazioni su

Un nuovo futuro per Casa Montagna.  Per ragionare sul tema si é tenuta, nella mattinata di oggi mercoledí 29 ottobre, una conferenza stampa nella sede provinciale del Coni di Piacenza.
 
“Il Comune di Ferriere –  ha detto Robert Gionelli, presidente del Coni – ci ha interpellato per dare una connotazione sportiva a questa realtà. Abbiamo iniziato, cosí un percorso, che ci permetterà di creare uno sport camp d’eccellenza per i nostri ragazzi”. La realtà partirà dalla prossima estate. “É un’esigenza crescente – ha sottolineato – delle famiglie”.
 
La struttura ha 100 posti letto (puó accogliere quindi 110 ragazzi a settimana, sommando quelli che frequenteranno solamente il centro diurno). “Gli standard imposti dal Coni nazionale sono molto alti. Le vacanze estive saranno veramente all’insegna dello sport”. Cambia quindi la filosofia di Casa Montagna, prima struttura di vacanze estive con ospiti internazionali, ora per i ragazzi piacentini.
 
“Vorremmo che il centro di Ferriere diventi Il Centro Coni d’eccellenza a livello nazionale – ha detto il senatore Antonio Agogliati. Sport ed anche escursioni sul territorio. “Vedremo, strada facendo – ha detto – se riusciremo ad ampliare l’offerta. Partiremo accogliendo i giovani piacentini e vedremo di riuscire ad aprirlo a giovani da tutt’Italia”.
 
“La struttura si presta bene al progetto – ha spiegato Giovanni Malchiodi, sindaco di Ferriere -: ha un amplio parcheggio, la visuale sulla Val Nure, campi da tennis e da calcio. É strategico per questa iniziativa”. A questo si aggiungono le “bellezze naturali di prim ordine” dal lago Moo, al lago Bino sino al Carevolo. Aria buona e salutare.
 
“Sarà un compito difficile partire e sostituire una realtà che ha vissuto a Ferriere per una decina d’anni – ha spiegato Tiziano Barboni del Coni – Vogliamo continuare con lo sport in estate e poi ampliare, nel periodo autunnale e primaverile ad altre realtà culturali e sportive piacentine”.
 
“Il centro estivo sarà il punto di inizio – ha ribadito Gionelli – nelle altre stagioni potremmo coinvolgere le scuole, magari proponendo alcune “giornate verdi”. Strada facendo ci arriveranno idee, nasceranno da noi altre idee e progetti”.
 
Nelle prossime settimane verra fatto un sopralluogo per avere una fotografia completa della struttura. Le strutture sportive, é stato evidenziato, sono state ristrutturate, negli anni scorsi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.