Quantcast

Piacenza basket club, esordio col bott contro Carpi (73-56)

L’esordio del Piacenza Basket Club nella stagione 2014/2015 in Serie D Regionale è dirompente e va addirittura oltre le più rosee aspettative.

Più informazioni su

Radiocoop Piacenza Basket Club – Nazareno Carpi 73-56
(19-26; 34-38; 50-51)

Piacenza Basket Club: Massari 10, DeLillo 14, Antozzi 13, Sela 8, Pirolo 6, Popov 10, Scarionati 6, Villa 2, Markovic 2, Betti 2 , Zanangeli , Villani. All. Mambretti A.

Nazareno Carpi: Compagnoni 17, Doddi 19, Goldoni 4, Salami 11, Menoni 1, Saetti 2, Cantarelli 2, Pravettoni, Antonicelli, Cavallotti, Barigazzi, Sbisa’. All. Testi D.

Arbitri: Russo E. e Carone A. di Parma.

L’esordio del Piacenza Basket Club nella stagione 2014/2015 in Serie D Regionale è dirompente e va addirittura oltre le più rosee aspettative.

Al Palazzetto di San Lazzaro a Piacenza, di fronte a un pubblico spettacolare, numerosissimo e caloroso, i ragazzi di Mambretti si impongono su Pallacanestro Nazareno Carpi al termine di una partita non semplice, contro avversari che vendono cara la pelle.

L’inizio di partita è di marca ospite; grazie ai canestri di Doddi e Compagnoni, Carpi scappa via addirittura sul +9.
Radiocoop Piacenza Basket Club non molla la presa e con due canestri di Antozzi e Scarionati rimane aggrappata sul 19-26 a fine primo quarto.

Nel secondo parziale Piacenza si fa sotto prepotentemente, con De Lillo e Massari abili a sfruttare le rotazioni avversarie e a riportare i biancorossi a stretto contatto.
Qualche errore sul finire di quarto lascia tuttavia Carpi avanti all’intervallo lungo di 4 lunghezze, sul 34-38.

Al rientro in campo Piacenza dopo qualche minuto si fa sotto nuovamente, sorretta da un bel canestro di Pirolo e da un Popov in grande spolvero (alla fine 10 punti e 7 rimbalzi per lui).
Sela e compagni difendono forte e Carpi inizia a sentire la morsa dei ragazzi di Mambretti, chiudendo il terzo quarto con un solo punto di vantaggio. 50-51.
Il Pala San Lazzaro, gremito, continua indomito a sostenere i propri ragazzi con un vero e proprio spettacolo nello spettacolo, un pubblico senza dubbio da altre categorie.

Piacenza azzanna letteralmente la partita, con un parziale di 17-0 nei primi 5’30” dell’ultimo quarto, il tutto frutto di una difesa asfissiante sia sotto le plance che sugli esterni, senza mai dimenticare il grande apporto di Massari.
Se a questo si aggiungono transizioni davvero fulminee, con Carpi davvero alle corde, tutto diventa più semplice.
I due liberi ancora di Popov mettono i titoli di coda a una grande serata di basket, chiudendo la partita sul 73-56 per Radiocoop Piacenza

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.