Quantcast

Regionali. Case popolari e servizi. Ghilardelli (LN): “Priorità agli italiani”.

“La casa deve essere un diritto, purtroppo 2,3 milioni di famiglie italiane non possono permetterselo. Secondo uno studio dell’istituto di ricerca Mc Kinsey questa è la triste fotografia della nostra società. Una situazione inaccettabile”, commenta Manuel Ghilardelli, candidato della Lega Nord alle prossime elezioni regionali del 23 novembre.

“La casa deve essere un diritto, purtroppo 2,3 milioni di famiglie italiane non possono permetterselo. Secondo uno studio dell’istituto di ricerca Mc Kinsey questa è la triste fotografia della nostra società. Una situazione inaccettabile”, commenta Manuel Ghilardelli, candidato della Lega Nord alle prossime elezioni regionali del 23 novembre.

Il diritto alla casa sembra essere passato in secondo piano quando invece dovrebbe rimanere al centro delle attività di governo e delle istituzioni. Nel nostro paese, invece, si parla di diritto alla casa solo per gli immigrati i quali accedono alle case popolari prima degli italiani. Nella condizione economica in cui le famiglie si trovano a vivere oggi, non è più tollerabile l’assenza di risposte e di risoluzioni pragmatiche e concrete. Anche la Regione Emilia Romagna deve lavorare in tal senso.

“In tutta l’Europa è emergenza immigrati, ma l’Italia è senza ombra di dubbio il paese più colpito da questo fenomeno. Non pretendiamo che si arrivi ad una chiusura totale delle frontiere come avviene in Australia, ma l’accesso ai servizi, ai sussidi e alle abitazioni deve essere meglio regolamentato e deve mettere davanti le esigenze dei cittadini italiani”, suggerisce Ghilardelli “che troppo spesso si trovano ad affrontare lunghe liste d’attesa popolate da immigrati extra-comunitari, come avviene negli asili comunali e in tutte quelle situazioni in cui è richiesto il punteggio Isee”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.