Quantcast

Regionali, Forza Italia presenta i candidati: “Qui per dare risposte ai problemi”

Fabio Callori, Wendalina Cesario, Federica Sgorbati e Andrea Pollastri. Sono loro i quattro candidati piacentini che Forza Italia schiererà alle prossime elezioni regionali del 23 novembre.

Più informazioni su

Fabio Callori, Wendalina Cesario, Federica Sgorbati e Andrea Pollastri. Sono loro i quattro candidati piacentini che Forza Italia schiererà alle prossime elezioni regionali del 23 novembre.

“Quella che si presenta – ha detto Jonathan Papamarenghi, coordinatore piacentino di Forza Italia- é una squadra in parte in continuità con il passato ed in parte composta da volti nuovi”. Una squadra composta da persone provenienti da diversi luoghi del nostro territorio che cosí, ha spiegato, vuole essere fortemente rappresentativa. Quattro persone che vogliono “dare delle risposte”; risposte che “in passato, basti pensare alle recenti alluvioni e frane, non sono state date”.

“Ci sono tante liste, ma dobbiamo pensare che – ha aggiunto – quella di Forza Italia, con la storicità che ha, ed i numeri potrà portare rappresentati in Regione”.

“La volontà é quella di portare delle novità in Regione – ha detto Fabio Callori, 51 anni, già sindaco, per due mandati, di Caorso ed attuale vicesindaco e coordinatore regionale di Forza Italia.

Sanità , sicurezza, agricoltura, economia e famiglia. Questi i punti sotto i riflettori: “Vogliamo che ci sia piú Regione anche a Piacenza. Per fare questo metto a disposizione dei cittadini la mia esperienza politica. Non mi interessano comunicati stampa, interrogazioni. Mi interessa fare”.

“Vogliamo riportare la politica al suo significato originario – ha detto Wendalina Cesario, 28 anni, consigliere comunale a Castel San Giovanni -. La politica dev’essere un servizio per i cittadini. Il politico deve saper ascoltare e poi trovare soluzione ai problemi. C’é bisogno di concretezza, di azioni pragmatiche: il mio impegno é quello di combattere la disaffezione nei confronti della politica, soprattutto quella dei giovani”.

“I giovani sono distanti dalla politica – ha continuato Federica Sgorbati, 39 anni, avvocato. ” Mi auguro, invece, che vadano a votare: la squadra di Forza Italia é composta da persone competenti”. Persone che possono far valere Piacenza. “Siamo sempre visti come i cugini poveri di Parma, abitanti di un territorio al limite, piú lombardo che emiliano. In realtà non é cosí, ed in Regione ci saremo”.

“La battaglia sarà dura – ha detto Andrea Pollastri, 49 anni, consigliere regionale uscente – dal 1970, l’Emilia Romagna è stata monocolore”. Forza Italia parla di un cambiamento: “Il monocolore rosso ha creato immobilismo, sarebbe giusta un’alternanza: il centro-destra scardinerebbe il sistema di potere”. “In questi anni abbiamo fatto un’opposizione dura ma responsabile. É una macchina che ben conosco, l’impegno é stato serio”.

Il consigliere ha passato in rassegna il lavoro fatto, tra gli altri ha apristi delle proposte di riduzione dell’Irap su aziende ed imprese, sulla battaglia per mantenere a Piacenza il 188 e quella per ridurre gli sprechi nella sanitá pubblica. Ancora, quella per il mantenimento dell’aeroporto di San Damiano e quella per l’ospedale di Fiorenzuola.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.