Quantcast

Regionali, la Lega Nord presenta i suoi quattro Moschettieri

Così Pietro Pisani, presidente della Lega Nord Emilia Pietro Pisani presenta Manuel Ghilardelli, Silvia Testa, Matteo Rancan e Loredana Bossi, candidati del Carroccio di Piacenza per le Regionali del 23 novembre.

Più informazioni su

“Oggi presentiamo i nostri quattro moschettieri, la squadra migliore di candidati che la Lega abbia mai espresso. Sono giovani intenzionati ad andare a Bologna per portare le istanze del territorio piacentino”. Così Pietro Pisani, presidente della Lega Nord Emilia Pietro Pisani presenta Manuel Ghilardelli, Silvia Testa, Matteo Rancan e Loredana Bossi, candidati del Carroccio di Piacenza per le Regionali del 23 novembre. “Quattro moschettieri – continua Pisani – che lavoreranno per il bene di Piacenza. Ciascuno di loro ha scelto un tema politico sul quale concentrare la propria campagna elettorale, con l’impegno che, chiunque venga eletto, porti poi avanti le proposte di tutti. Il nostro è un gruppo davvero coeso”.

La parola passa poi ai candidati della Lega:

Manuel Ghilardelli, 38 anni, sindaco Ziano. “Noi candidati portiamo avanti un unico obiettivo – dice – non lottiamo tra di noi, noi lottiamo per la Lega Nord. Tra le mie priorità c’è quello di arrivare in Regione con obiettivi ben determinati, in particolare per quanto riguarda la sanità. Ad esempio ho proposto che gli ospedali restino aperti anche di notte, per ridurre costi e dare enormi vantaggi ai cittadini. Altri progetti riguardano il risanamento della montagna e della collina.

 
Silvia Testa, 40 anni. “Tra i miei obiettivi figura la promozione della sicurezza – afferma -. Un consigliere regionale che abita a Piacenza, dove abbiamo assistito negli ultimi anni a un aumento del 6 per cento dei furti, deve portare questa istanza in Regione. Almeno una volta era un’isola felice, ora e’ una città insicura, almeno nelle proprie abitazioni”.
 
Matteo Rancan, 23 anni: “Sono fiero di essere un moschettiere della Lega Nord. Il tema sul quale verterà la mia campagna e’ quello di trattenere le risorse a Piacenza (3500 euro all’anno) sulle tasse, per garantire servizi più efficienti ai cittadini, spendendo i nostri soldi per la nostra gente. Altro punto forte è il pendolarismo, voglio impegnarmi per un collegamento Piacenza – Milano più efficiente. La Lega sa stare in mezzo alla gente, e’ l’unica alternativa alla sinistra”.
 
Loredana Bossi, 46 anni, ex vicesindaco di Sarmato: “Uno dei punti di forza del mio programma riguarda il sociale, il mio obiettivo è quello di devolvere il più possibile fondi ad associazioni di volontariato. Non parlo solo di realtà attive nel settore sociale, ma anche Protezione Civile, le prime a intervenire in caso di problemi e che danno tanto al territorio senza chiedere nulla in cambio. La mia sarà una campagna elettorale tra la gente”.

“Andiamo in Regione con programmi concreti e determinati” – Comunicato stampa Manuel Ghilardelli
La Lega Nord ha presentato oggi la squadra con la quale concorrerà alle prossime elezioni regionali del 23 novembre. “Questa è la migliore squadra che abbiamo mai avuto, – ha sottolineato Pietro Pisani, commissario Lega Nord Piacenza – sono tutti giovani e intraprendenti, quattro moschettieri che sanno quello che devono fare e si concentrano sull’obiettivo comune senza perdersi in personalismi e lotte interne. A Bologna rappresenteranno il nostro territorio e porteranno avanti le istanze della nostra provincia”.
Quattro nomi importanti tra i quali spicca quello di Manuel Ghilardelli, 38 anni, già consigliere provinciale all’agricoltura e sindaco di Ziano, che ha scelto di improntare il suo programma elettorale su temi attuali e di grande importanza: dalla sanità, con la proposta di aprire gli ospedali anche di notte per le visite specialistiche, all’ambiente con interventi sul dissesto idrogeologico, senza tralasciare la promozione del territorio, con particolare attenzione ad Expo 2015, e lo scottante tema della sicurezza che proprio in questi giorni vede Piacenza al centro di un’escalation di furti e crimini arrivati anche alla ribalta nazionale.  
 
“Noi candidati portiamo avanti un unico obiettivo, portare il programma della Lega in Regione. – dichiara Ghilardelli – Siamo davvero una buona squadra che lotta coesa per la Lega Nord. Sono fermamente convinto che sia necessario arrivare in Regione con programmi concreti e ben definiti, in modo che possano essere messi subito sul piano di lavoro e realizzati in tempi utili. Uno dei progetti a cui tengo di più riguarda il risanamento della montagna e della collina con un consumo migliore del territorio”.    

Riuscire a riportare sul nostro territorio almeno una parte delle tasse che ogni cittadino paga allo Stato al fine di migliorare i servizi. Ma non solo: anche realizzare finalmente un collegamento veloce tra Piacenza e Milano – comunicato stampa Matteo Rancan
 
Sono queste due delle battaglie che Matteo Rancan, candidato con la Lega Nord al Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna, intende portare avanti a Bologna e che ha anticipato oggi pomeriggio nella sede del Carroccio di via Vaciago, dove il segretario provinciale Pietro Pisani ha presentato alla stampa e ai simpatizzanti i quattro candidati in corsa.
«Sono fiero di far parte di questa squadra e mi impegnerò per portare sotto i riflettori della Regione le istanze del nostro territorio. Ogni piacentino – ha spiegato Rancan – perde in un anno circa 3.500 euro che lo Stato incassa e non restituisce in servizi. Se riuscissimo a far tornare a Piacenza almeno il 50% di queste tasse avremmo da subito asili migliori, lavoro per i giovani, servizi sanitari più efficienti, strade più sicure e trasporti di tutt’altro livello». Ed è proprio sui trasporti che Rancan ha focalizzato ancora la sua attenzione: «Anche in vista di Expo 2015, servono treni veloci che ci colleghino alla Lombardia. E’ fondamentale che il progetto di una metropolitana leggera sia preso seriamente in considerazione da Bologna, viste anche le aperture in merito dimostrate dalla Regione Lombardia».
Urgenza, questa, che anche il segretario Pisani ha voluto rimarcare: «Il tema del pendolarismo rappresenta una delle priorità per il nostro territorio: serve qualcuno che costringa Bologna a prenderlo in considerazione».
 
Matteo Rancan questa mattina ha iniziato la sua campagna elettorale “in mezzo alla gente” incontrando cittadini e simpatizzanti sul mercato cittadino e al banchetto della Lega in centro. Domani, domenica, il candidato Leghista sarà sul mercato di Carpaneto e, nel pomeriggio, alla Sagra delle castagne di Lugagnano.
 
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.