Quantcast

Risparmio su luce e gas, ecco come con “Insieme si conta di più”

Questo progetto ambizioso e innovativo ha lo scopo di riconoscere un maggiore potere contrattuale ad un bacino più ampio di utenti, in modo da poter contrattare migliori e più vantaggiose condizioni economiche, risultanti in sconti e risparmio per l’utente

Più informazioni su

“La crisi economica ci ha immerso in uno stato di incertezza sul futuro che ha limitato fortemente le aspettative delle nostre famiglie e delle imprese. È per questo motivo che, da qualche anno, abbiamo imparato ad analizzare con molta attenzione le possibilità di risparmio e sconto per quelle che sono le spese di primaria importanza, cercando di capire come arginare una costante perdita di potere di acquisto. Il metodo più semplice ed efficace non può che essere l’aggregazione dei bisogni e delle persone”

E’ con questo spirito che su iniziativa di Confcooperative, sbarca anche a Piacenza il progetto “INSIEME SI CONTA DI PIÙ – RISPARMIA SU LUCE E GAS”, basato sull’aggregazione di migliaia di utenze domestiche.

Questo progetto ambizioso e innovativo ha lo scopo di riconoscere un maggiore potere contrattuale ad un bacino più ampio di utenti, in modo da poter contrattare migliori e più vantaggiose condizioni economiche, risultanti in sconti e risparmio per l’utente. Un metodo ampiamente sviluppato dalle grandi cooperative di utenza statunitensi, ma in Italia ancora ampiamente sottovalutato

Aderire al progetto è semplicissimo. Basta compilare la “Manifestazione di interesse” al progetto sul sito www.genscoop.it, alla voce “Elettricità e Gas. Utenza Domestica” (CLICCA QUI PER ACCEDERE) ogni persona fisica intestataria di contratti di fornitura di energia elettrica e gas per consumo domestico manifesta la propria volontà di partecipare; volontà che è non vincolante.

Gens Coop, la cooperativa di utenza che a Piacenza sta materialmente sviluppando il progetto e raccogliendo le “Manifestazioni di interesse” ci spiega come si svolge il progetto.

Le “Manifestazioni di interesse” raccolte, sperando siano diverse migliaia, verranno, poi, presentate agli operatori del mercato tramite uno specifico mandato di rappresentanza riconosciuto a Gens Coop: soltanto nel caso di migliori condizioni economiche di fornitura (rispetto a quelle attuali) il mandato avrà valore.

Lo scopo finale, in poche parole, è quello di presentarci davanti agli operatori del mercato e dire “ci sono migliaia di persone pronte che chiedono di migliorare le proprie condizioni, cosa siete disposti a offrire come condizione?”

È per questo motivo che il progetto porta il nome “INSIEME SI CONTA DI PIÙ”: perché più persone sottoscrivono le manifestazioni di interesse, maggiore è il risparmio di cui ogni utente può godere. La logica della cooperativa di utenza sta proprio nel mettere insieme i bisogni per poter avere dal mercato condizioni più favorevoli.

Purtroppo è notizia di questa giorni una certa impennata delle bollette per l’inverno, dovuta tra le altre cose, alla crisi Russia-Ucraina, impennata che si ripercuoterà sui ceti meno abbienti. E’ quindi questo il momento giusto per mettere in atto iniziative innovative per produrre risparmio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.