Quantcast

Rolleri a Roma all’assemblea Upi “Coi tagli a rischio servizi essenziali”

Rolleri a Roma all’assemblea dei presidenti di Provincia: “Con i tagli a rischio servizi essenziali”. I presidenti: “Rivedere la manovra”. Chiesti incontri con i capigruppo in Parlamento

Più informazioni su

Rolleri a Roma all’assemblea dei presidenti di Provincia: “Con i tagli a rischio servizi essenziali”. I presidenti: “Rivedere la manovra”. Chiesti incontri con i capigruppo in Parlamento
 
Il Presidente della Provincia di Piacenza Francesco Rolleri ha partecipato questa mattina a Roma all’Assemblea dei Presidenti di Provincia convocata dall’Unione Province d’Italia (Upi) per fare il punto sullo stato di attuazione della riforma degli enti locali e avviare un confronto tra i nuovi amministratori. 
 
Al centro dell’incontro, insieme al percorso di attuazione della riforma Delrio, è stata la situazione economica alla luce dei tagli alle Province previsti nel disegno di Legge di Stabilità. “La situazione ci preoccupa – ha evidenziato Rolleri al termine della riunione  – dal momento che gli annunciati tagli vanno a compromettere il funzionamento degli Enti”. 
 
“Come Presidenti e amministratori provinciali abbiamo lanciato l’allarme: con i tagli previsti dalla Legge di Stabilità, pari ad 1 miliardo per il 2015, 2 miliardi per il 2016 e 3 miliardi per il 2017, non siamo in grado di garantire ai cittadini quei servizi essenziali che la riforma Delrio ha confermato in capo a Province e Citta Metropolitane, dalla gestione e manutenzione di scuole e strade agli interventi contro il dissesto idrogeologico”.
 
Nel pomeriggio una delegazione composta da rappresentanti di Anci e Upi ha incontrato il premier Matteo Renzi: “Se da una parte l’entità dei tagli è stata confermata – spiega Rolleri – dall’altra sono arrivate rassicurazioni alle Province sul fatto che le funzioni non fondamentali saranno in capo ai bilanci delle Regioni”.
 
L’assemblea dei Presidenti di Provincia, oltre al confronto aperto con il Governo, ha chiesto fin dai prossimi giorni la possibilità di incontrare tutti i capigruppo in Parlamento “per rivedere l’attuale impostazione della manovra”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.