Quantcast

Scuola Manicomics si confronta con Expo. Al via i corsi

La Scuola di Arti Teatrali e Circo di Manicomics Teatro, con Docenti e Allievi, è pronta a dare il via al nuovo anno accademico 2014/2015. Inizieranno infatti ufficialmente, dalla prossima settimana, i corsi teatrali per Bambini, Adolescenti e Adulti in via Scalabrini 19

Più informazioni su

La Scuola di Arti Teatrali e Circo di Manicomics Teatro, con Docenti e Allievi, è pronta a dare il via al nuovo anno accademico 2014/2015. Inizieranno infatti ufficialmente, dalla prossima settimana, i corsi teatrali per Bambini, Adolescenti e Adulti in via Scalabrini 19, sede della Scuola di Arti Teatrali e Circo che si chiama, appunto, Teatro Officina M.

Dopo il felice esito di partecipazione allo Spam Fetsiva dello scorso giugno 2014, momento finale della Scuola, i corsi propongono quest’anno novità e stabilità tutte da vedere e da sentire. In particolare la direzione del Teatro-Circo per le giovani generazioni è confermata e si arricchisce di un percorso più articolato rispetto agli anni precedenti e verranno inoltre riproposti i percorsi per adulti e per il percorso di sperimentazione chiamato Officina M

I referenti del progetto della scuola di Teatro e Circo si confermano Mauro Mozzani, Allegra Spernanzoni e Rolando Tarquini che, insieme ai loro collaboratori, si sono dati un tema che servirà da spunto ed ispirazione per tutti i corsi e le attività. Cogliendo la tematica dell’EXPO 2015 il tema dell’anno sarà dunque “il cibo” ma unendosi all’utilizzo di testi teatrali classici, in contrapposizione alla tematica dello scorso anno che era in direzione totalmente opposta. Si tratterà quindi di ampliare il significato della parola per attraversare nuovi territori dove il cibo, oltre a nutrire il corpo è nutrimento anche dell’anima, per esempio, attraverso la poesia e l’arte, o nutrimento per la nostra fame di sapere attraverso la cultura e la scienza.

La Scuola di Manicomics Teatro segue lo sviluppo artistico dei suoi fondatori: parte dal teatro di movimento, per avvicinarsi, nel corso degli anni, al linguaggio del Nuovo Circo. Impegnata da anni anche nel Teatro Sociale, Manicomics Teatro crede nel Teatro che mette al centro la persona.

Anche quest’anno i docenti saranno i componenti della compagnia con alcune partecipazioni di esterni collaboratori e attori professionisti. Si alterneranno nelle lezioni dei gruppi: Mauro Mozzani, Allegra Spernanzoni, Rolando Tarquini, Mauro Caminati, Agostino Bossi, Paolo Pisi, Matteo Ghisalberti, Maria Spelta, Samantha Oldani, Fabio Piazzi, Maria Cristina Tarquini, Alberto Fontanella e alcuni docenti esterni per le tecniche di Teatro-Circo.

Ed ecco un accenno ai percorsi proposti.

La classe di Teatro-Circo per Bambini, dai 7 ai 12 anni, si terrà il martedì dalle ore 17.00 alle ore 19.00 e affronterà il tema “sviluppo-socialità-creatività” attraverso le seguenti tecniche: movimento espressivo, ritmo, propedeutica all’acrobatica, giocoleria, introduzione alla tecnica dei trampoli, canto, clownerie, pittura, scrittura creativa, coralità, improvvisazione. In particolare verrà riproposto il “Progetto Speciale Genitori” in cui, per una volta al mese, i genitori dei bambini partecipanti potranno giocare al teatro con i propri figli in una lezione del corso. Partendo dal tema comune i partecipanti saranno orientati a utilizzare il racconto per parlare di un tema scottante e attuale: la guerra vista dagli occhi dei bambini.

La classe di Teatro-Circo per Adolescenti, dai 13 ai 16 anni, si terrà il mercoledì dalle ore 17.00 alle ore 19.00 e tratterà il tema “espressività e creazione collettiva” attraverso le seguenti tecniche: giocoleria, propedeutica all’acrobatica, canto, clown, teatro danza, improvvisazione, scrittura teatrale collettiva, studio dal Cinema al Teatro. Il testo da cui partiranno sarà il famoso romanzo dal titolo Gargantua e Pantagruel di François Rabelais.

Il percorso di Teatro-Circo più propriamente detto è invece rivolto ai Giovani tra i 17 e i 30 anni e si terrà il mercoledì dalle ore 19.00 alle ore 21.00 e svilupperà la tematica che è stata intitolata “acrobaticamente teatrali”. Si affronteranno le seguenti materia: giocoleria, acrobatica aerea (tessuto), acrobatica a terra (palla, trampoli, rola-bola), canto, clown, improvvisazione, composizione e coreografia, monociclo, studio del personaggio, approccio al testo. Il testo da utilizzare è ancora in fase di definizione ma sarò comunque nella sfera delle grandi opere classiche.

Per gli adulti che iniziano il percorso con Manicomics, sono aperte le iscrizione al gruppo Teatro di Movimento, dai 18 anni in poi. Le lezioni si terranno il lunedì dalle ore 20.00 alle ore 23.00 e i partecipanti si confronteranno con il tema del “cibo” prendendo spunto dal famoso manuale di cucina di Pellegrino Artusi. Le materia trattate saranno: studio del movimento, espressività, improvvisazione, vocalità, coralità, maschera neutra, studio del testo, studio del personaggio, scrittura creativa.

Coloro che lo scorso anno anno hanno frequentato il gruppo Teatro di Movimento proseguiranno invece il loro percorso formativo nel mondo del teatro con il gruppo Messinscena affrontando un testo classico dal titolo “I giganti della montagna” di Luigi Pirandello. Il percorso si terrà nella giornata di giovedì dalle ore 20.00 alle ore 23.00.

Il percorso più avanzato del gruppo di sperimentazione adulti: Officina M.
I partecipanti, provenienti dal gruppo Messinscena dello scorso anno e da altre esperienze teatrali del territorio, si incontrerà il martedì dalle ore 20.00 alle ore 23.00 e condurrà un particolare percorso lavorando con il gruppo Officina M e con il regista e attore milanese Carlo Ottolini che ha già collaborato con la scuola diverse volte negli anni passati. La proposta sarà quella di trattare il tema dell’amore, come cibo dell’anima, rileggendo il testo classico Romeo e Giulietta di William Shakespeare.

E infine una piccola, grande novità. Da quest’anno la Scuola apre i suoi percorsi anche ai piccolissimi con il percorso Infanzia, dai 4 ai 6 anni. Con un progetto guidato da Maria Spelta e Matteo Ghisalberti i piccoli partecipanti si troveranno nella giornata di sabato, dalle ore 10.00 alle ore 12 di mattina, sempre in via Scalabrini, per incontrare il mondo del teatro a loro dedicato attraverso un laboratorio sulla sensorialità e l’esplorazione.

La Scuola chiuderà i percorsi a Giugno, come sempre, presentando nel calendario dello Spam Festival tutti i risultati dei percorsi. Lo Spam Festival si terrà, quest’anno, entro la seconda settimana di giugno.

I percorsi della Scuola inizieranno quindi il 13 ottobre prossimo mentre, nella settimana corrente, sono in corso le lezioni di prova presso la sede di via Scalabrini 19 a Piacenza. Le iscrizioni sono tuttavia aperte per tutto il mese di ottobre.

Per informazioni e approfondimenti dei contenuti contattare: i numeri 333 1741885, 333 9343615 e 339 2908344 o la mail officinam@gmail.com o Facebook TOM Teatro Officina M

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.