Quantcast

Sicurezza, Foti (FdI-AN): “Il Comune recluti volontari”

“Una cosa è certa: di parole - spiega l’esponente di Fratelli d’Italia-AN - nessuno sa più cosa farsene e tanto meno delle promesse. Ci vogliono atti concreti e immediati.

Più informazioni su

“Il proliferare di episodi di micro criminalità, unitamente alla crescita esponenziale dei furti nelle abitazioni di tutta la città, non possono essere liquidate evocando dati statistici o compiacendosi del fatto che altrove stanno peggio. Occorre che il Comune di sia una mossa”, lo sostiene Tommaso Foti consigliere comunale di Fratelli d’Italia.

“Oramai è, infatti, un dilagare di episodi che spaventano l’opinione pubblica e che toccano tutti i quartieri cittadini. Perché – continua la nota – il Comune non pensa a fare un bando pubblico per  reclutare volontari per la sicurezza? Se è vero che la sinistra, da anni, dice no alle ronde, non si vede infatti la ragione per la quale rinunci alla possibilità, consentita dalla legge, di avvalersi di persone dotate di una professionalità come ex carabinieri, e agenti di polizia ed ex alpini?”

“Chiedo inoltre al Sindaco Dosi se i tours notturni o diurni di questi giorni scorsi servano solo per farsi vedere e per tranquillizzare l’opinione pubblica – aggiunge Foti –  o se invece sia l’inizio di un percorso per affrontare seriamente i problemi della sicurezza, mettendo anche il corpo di Polizia Municipale nella possibilità di agire con maggiori risorse economiche e dotazioni personali”.

“Una cosa è certa: di parole – conclude l’esponente di Fratelli d’Italia-AN – nessuno sa più cosa farsene e tanto meno delle promesse. Ci vogliono atti concreti e immediati. Anche richiedendo che sia riassegnato alla nostra città quel contingente di militari del Genio Pontieri che, quando negli anni scorsi ha collaborato con le forze di polizia, ha contribuito a ad elevare il livello della sicurezza nella nostra città”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.