PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Troppe tasse sulla casa, c’è chi la distrugge”. Il Tg4 a Cerignale foto

La denuncia di Confedilizia al centro dei servizi del Tg4 e di Skytg24 sul carico fiscale insopportabile sulle abitazioni di proprietà

Più informazioni su

Il Tg4 e Skytg24 si sono occupati con due servizi televisivi della denuncia di Confedilizia (LEGGI QUI la nota del presidente Corrado Sforza Fogliani) sul carico fiscale insopportabile sulle abitazioni di proprietà.

Nel servizio del Tg4 i riflettori si sono accesi sulla situazione di Cerignale, il comune dell’alta Val Trebbia, in provincia di Piacenza, dove alcuni proprietari si sono spinti fino alla demolizione del proprio immobile per evitare di pagare le tasse. GUARDA IL VIDEO DI SKY 

GUARDA IL VIDEO del TG4

A CERIGNALE SI DISTRUGGONO LE CASE

«Distruggere immobili per non pagare tasse ha un costo sociale immenso. Si modifica il territorio e la sua storia. Si perde l’identità e, soprattutto, dove c’era l’uomo ritorna la terra. Dunque. almeno nelle nostre zone, questo ci riporta indietro all’anno mille».afferma il sindaco di Cerignale Massimo Castelli, 

Nessuno ha finora bloccato le demolizioni che sono aumentate, però, da quando la follia legislativa cominciata con il governo Monti ha introdotto l’Imu sui fabbricati rurali. «Fino ad allora non producevano reddito ed erano esentati. Poi in nome del gettito sono stati assoggettati alle tasse. E lì è cominciato il disastro perché a fronte di un incasso di qualche decina di euro all’anno, i proprietari dovevano pagarne 2 mila per trascrivere il bene dal catasto agricolo a quello urbano. Mi sono trovato in Comune file di persone, anziani proprietari, che mi chiedevano cosa fare» aggiunge il sindaco Castelli. Che segnala anche un effetto di depauperamento del patrimonio collettivo.
«Se si demolisce un immobile e lo si cancella dal catasto si perde un valore per sempre. Finché esiste un rudere, infatti, si può riattare con una semplice richiesta al comune. Se sparisce, considerate le norme attuali, ricostruire diventa più costoso e più difficile».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.