Quantcast

Verdi agricoltore, il filmato del Mattei per Expo2015 foto

Il filmato, che pone l'attenzione su un aspetto poco conosciuto della vita del grande compositore, è stato presentato questa mattina in Provincia

Un filmato su Giuseppe Verdi  e la sua terra per promuovere il nostro territorio in vista di Expo 2015. Lo hanno realizzato i giovani studenti delle classi terze dell’Istituto tecnico economico del polo Mattei di Fiorenzuola con il supporto del regista Giovanni Martinelli: otto minuti che raccontano la figura di Verdi e i suoi “luoghi”, in particolare quelli legati alla sua attività meno conosciuta di appassionato imprenditore agricolo innamorato della sua terra.

Il video, sottotitolato in inglese, è stato presentato in anteprima questa mattina nella sala consiliare, dedicata proprio al grande compositore, della Provincia di Piacenza che ha patrocinato il progetto con un contributo di 2mila euro che si sono aggiunti ai 3mila messi a disposizione dalla Regione all’interno del bando di concorso dell’Istituto dei Beni Culturali (Ibc).

A fare gli onori di casa è stato il Presidente della Provincia Massimo Trespidi, che ha voluto ricordare l’impegno politico di Verdi come consigliere della Provincia di Piacenza “a testimonianza delle sue forti radici territoriali”, complimentandosi con i ragazzi per il lavoro svolto: “Sicuramente all’interno della Piazzetta del Padiglione Italia che metterà in mostra le eccellenze di Piacenza durante l’Expo il vostro progetto potrà essere presentato e valorizzato: per l’appuntamento dell’Esposizione Universale le istituzioni piacentine hanno messo in campo uno sforzo enorme per far conoscere al meglio un patrimonio di cui Verdi è parte”.

Impegno ribadito anche da Silvio Ferrari, presidente Ats Piacenza per Expo: “Da settembre siamo entrati nella fase operativa e il vostro lavoro verrà senz’altro valorizzato durante il periodo di Expo – ha detto agli studenti – anche perchè contiene ingredienti fondamentali: i giovani e l’eccellenza, in questo caso musicale, del territorio, oltretutto mettendo in luce un aspetto della vita di Verdi che in pochi conoscono”.

Il dirigente scolastico del polo Mattei Mauro Monti ha voluto ringraziare i partner del progetto, Provincia, Regione, rappresentata da Valentina Galloni dell’Istituto dei Beni Culturali, l’Ats Piacenza per Expo insieme all’associazione “Terre Traverse” e al Museo Contadino di San Protaso: “E’ stata una bella occasione per far lavorare i ragazzi su una produzione culturale che può essere ora utilizzata a servizio del territorio”.

Franco Sprega, del Museo Contadino, ha a sua volta puntato l’attenzione sulla figura di Verdi imprenditore agricolo: “Era un uomo di terra, ma questo aspetto della sua vita è poco conosciuto: grazie alla collaborazione con un laureando del Politecnico siamo riusciti a realizzare una mappa che ha individuato i suoi possedimenti terrieri sul nostro territorio, da Villanova, a Cortemaggiore, fino a Fiorenzuola a testimonianza dell’impronta forte lasciata da Verdi imprenditore agricolo”.

Il regista Martinelli, che già da tempo collabora con gli studenti del “Mattei”, ha spiegato che lavorare su una figura come quella di Giuseppe Verdi vuol dire “pensare musicalmente”: “Ho cercato di mettermi i suoi occhiali per capire in che modo lui vedeva questo territorio dalla forza straordinaria”.

All’anteprima dei questa mattina, insieme ai rappresentanti dei comuni di Busseto e Besenzone, è intervenuta anche Roberta Biagiarelli che ha proposto uno stralcio del suo spettacolo teatrale dedicato proprio a Verdi agricoltore: un’occasione per ricordare che il 10 ottobre ricorre il “compleanno” del grande compositore. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.