Al Baciccia un tiro alla fune “coi baffi” per Movember

Farsi crescere i baffi non è solo una questione di stile, ma un impegno civile promosso da Movember, la campagna con i baffi per la salute dell’uomo. E' tutto pronto: Movember Piacenza, la carovana che attraverserà i locali e le piazze di Piacenza e provincia partirà domani, domenica 2 novembre, dal Caffé letterario Baciccia con un torneo di “Tiro alla fune barbuto”. 

Più informazioni su

Farsi crescere i baffi non è solo una questione di stile, ma un impegno civile promosso da Movember, la campagna con i baffi per la salute dell’uomo. E’ tutto pronto: Movember Piacenza, la carovana che attraverserà i locali e le piazze di Piacenza e provincia partirà domani, domenica 2 novembre, dal Caffé letterario Baciccia con un torneo di “Tiro alla fune barbuto”.

Saranno presenti gli sportivi delle società sportive che appoggiano l’iniziativa che farà crescere simpatici baffi tra migliaia di piacentini. Le società che appoggiano Movember Piacenza sono Lyons Rugby, Piacenza Rugby, Piacenza Calcio, Pro Piacenza, Copra Ardelia Volley, Basket Bakery Piacenza, Nordmeccanica Rebecchi Volley, Gossolengo Rugby, Rebeldes, Old Rugby. L’appuntamento è alle 19 in via Dionigi Carli. Cos’è Movember? Si tratta di un progetto internazionale che si svolge da molti anni a novembre, come fa intendere il nome. Per tutto il mese l’uomo rinuncia al rasoio e si fa crescere i baffi per una causa molto importante.

L’obiettivo della ‘Movember Foundation Charity’ è quello di raccogliere fondi per sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi legati alla salute dell’uomo. Il singolare nome Movember è un acronimo formato da ‘Mo’, un termine comunemente usato in Australia come diminutivo di moustache, che significa baffi, e ‘November’ il mese in cui si svolge la campagna. Coinvolge entrambi i sessi, sia uomini che donne (non per farsi crescere i baffi naturalmente).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.