Quantcast

Al “Respighi” arrivano i maghi dello “speedcubing”

Il liceo scientifico "Respighi" di Piacenza ospiterà il 22 novembre prossimo una sessione di gara di speedcubing, organizzata dalla WCA

Più informazioni su

Il liceo scientifico “Respighi” di Piacenza ospiterà il 22 novembre prossimo una sessione di gara di speedcubing, organizzata dalla WCA, World Cube Association ,una associazione che organizza e disciplina le gare di speedcubing in tutto il mondo. L’obiettivo di questa associazione è di organizzare eventi nei diversi paesi per avvicinare un numero sempre maggiore di persone allo speedcubing.

Il cubo di Rubik o cubo magico (Rubik-kocka in ungherese) è un celebre rompicapo (in particolare un twisty puzzle) inventato dal professore di architettura e scultore ungherese Erno Rubik nel 1974. Chiamato originariamente Magic Cube (Cubo magico) dal suo inventore, il rompicapo fu rinominato in Rubik’s Cube (Cubo di Rubik) dalla Ideal Toys nel 1980 e nello stesso anno vinse un premio speciale dalla giuria dello Spiel des Jahres in Germania, È il giocattolo più venduto della storia, con circa 300 milioni di pezzi venduti, considerando anche le imitazioni.

Dalle h. 9 alle 12 presso il Liceo Scientifico L.Respighi si potranno ammirare le abilità dei concorrenti iscritti in gara (circa 20) ed assistere alla competizione.

La scuola inoltre promuove l’iniziativa e la significatività dell’attività che lega il sapere ad un problema, privilegia lo sviluppo di capacità procedurali (competenze metodologiche, abilità) e, attraverso il coinvolgimento diretto dell’allievo rispetto al fare, attiva tutte le dimensioni della persona , offrendo esercitazioni guidate per giovanissimi giocatori (12-14 anni) che vogliano, singolarmente o a squadre, partecipare alla competizione prevista per loro a febbraio 2015.

Referente del progetto è la prof.ssa M.Avanzini, con la collaborazione di allievi ed ex-allievi del Liceo Respighi, che ne cureranno l’organizzazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.