Quantcast

Altra Emilia Romagna: “No alla demolizione dei diritti”

Si è tenuta presso la casa dell’Acqua della Circoscrizione 2 di Piacenza la conferenza stampa dei candidati dell’Altra Emilia Romagna con la partecipazione di Cecilia Alessandrini.

Più informazioni su

Si è tenuta presso la casa dell’Acqua della Circoscrizione 2 di Piacenza la conferenza stampa dei candidati dell’Altra Emilia Romagna con la partecipazione di Cecilia Alessandrini.

Il tema era quello del lavoro e della distanza politica dal Pd alle consultazioni regionali che si terranno il 23 novembre.

Per la Alessandrini “Bonaccini è sul territorio è la declinazione di Renzi tanti slogan ma, nei fatti, nessun segnale di quella politica progressista che deve difendere e creare diritti.Le politiche sociali e i tagli lineari quelli che a parole Bonaccini rifiuta sono di fatto la modalità scelta da questo governo.Quindi un analisi totalmente priva di fondamento legata solo ad un vecchio modo di far politica quello degli slogan a “pacco vuoto”.

Stefania Demicheli ha affermato: “una scelta in continuità con la politica conservatrice di Renzi mettere in discussione art.18 è colpire una conquista dei lavoratori non possiamo permettere che si continui questa filastrocca dell’ emergenza e della crisi quando quelli che pagano siamo noi. Siamo anche oggi in uno spazio pubblico non in un “point” crediamo che oltre ai selfie occorrano idee e le nostre parlano di diritti e di doveri”.

Manuela Bruschini ha aggiunto: “E’ solo con una ferma opposizione o con reale politica di fronte ampio leggasi Ulivo anni ’90 che la sinistra è riuscita a difendere i lavoratori e il lavoro. Questo oggi non esiste più non ci sono margini per una trattativa con chi mangia letteralmente i risultati di anni di lotte sociali,ignora i referendum sull’ acqua bene comune, sottopone al ricatto del mercato globale e premia gli industriali che de- localizzano le attività”.

Andrea Poggi ha denunciato: “Stiamo assistendo alla demolizione dei diritti con il metodo dell’ “andiamo avanti comunque”. Passaggi democratici fondamentali come la concertazione,lo statuto dei lavoratori sono oggetto di continui e reiterati attacchi. Noi crediamo che questa lista debba porre un freno alle logiche che guidano il Pd targato Renzi-Bonaccini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.