Quantcast

Elezioni, E-R Civica si presenta “Il centrosinistra non è solo il Pd”

"Sosteniamo Stefano Bonaccini, ma vogliamo rappresentare un’alternativa al voto di preferenza. Il Centrosinistra non è solo il Pd". Si presenta così anche a Piacenza la lista Emilia Romagna Civica, che vede candidati nel collegio provinciale Gabriella Meo, consigliera regionale uscente per i Verdi, insieme a Michela Bravaccini, Maurizio Molinari e Fabrizio Falaguasta.

Più informazioni su

“Sosteniamo Stefano Bonaccini, ma vogliamo rappresentare un’alternativa al voto di preferenza. Il Centrosinistra non è solo il Pd”. Si presenta così anche a Piacenza la lista Emilia Romagna Civica, che vede candidati nel collegio provinciale Gabriella Meo, consigliera regionale uscente per i Verdi, insieme a Michela Bravaccini, Maurizio Molinari e Fabrizio Falaguasta.

“La nostra è una lista – afferma Meo – che mette insieme esperienze importanti, tutte rappresentate nel nostro simbolo: la rosa socialista, il sole che ride dei Verdi e in più la bicicletta, emblema dell’Emilia Romagna intesa come una Regione fatta di persone che “pedalano”, e che hanno voglia di lavorare. Un progetto che ha raccolto il sostegno di personalità come l’assessore regionale alla Cultura, Alberto Ronchi e Franco Grillini, storico leader dell’Arcigay”. 

“Sempre nel nostro simbolo – continua Meo – figurano inoltre 4 parole importanti: ambiente, cultura, diritto e lavoro. Quando si parla di ambiente, non si può non pensare ai rifiuti. La Regione Emilia Romagna stava per varare una nuova legge in proposito, bloccata con le dimissioni di Errani. Il premier Renzi vuole invece adottare un provvedimento che imporrà di trattare rifiuti provenienti da altre Regioni, e noi ci opponiamo a questo, perché va contro quella politica di responsabilità promossa sul territorio, mirata a far sì che le quantità di materiali di scarto venga ridotta. Un processo virtuoso che verrebe vanificato se i nostri impianti servissero a smaltire i rifiuti di altri”. 

Altro tema sensibile è l’attenzione nei confronti degli animali, affrontato da Michela Bravaccini, residente a Castellarquato. “E’ possibile tutelare i nostri amici a 4 zampe anche vigilando sulla distribuzione dei fondi destinati per la tutela della fauna e dell’ambiente. Un esempio è il canile di Piacenza, al quale sono stati dati ogni anno, dal 2002 al 2012, 400mila euro, nonostante il numero dei cani ospitati nella struttura sia via via diminuito. Le richieste di chiarimento sulla gestione dei fondi sono finite con una causa legale, e l’allontanamento di due volontarie”. 

 
Maurizio Molinari, di Monticelli, socialista e consigliere nazionale del partito sottolinea come si dica spesso che questo non sia più il tempo delle ideologie. “Invece dobbiamo riscoprire i nostri riferimenti culturali – afferma – . Negli anni 70 a Monticelli c’erano 670 lavoratori nel settore dell’industria, e ora è un paese di pensionati. Davanti alle tante aziende che chiudono si dovrebbero mettere in campo azioni utili affinché i dipendenti stessi, se l’impresa ha potenzialità,  possano gestirla direttamente. Dalla nostra storia possiamo recuperare spunti utili per affrontare l’oggi, e la nostra lista rappresenta dei valori. Non è solo un marchio per prendere voti”. 
 
L’ultimo candidato a prendere la parola è Fabrizio Falaguasta, imprenditore agricolo originario di Castelsangiovanni. “Proprio partendo dalla mia esperienza di imprenditore nella filiera dell’agricoltura e affiliato a Confapi, ho deciso di candidarmi per vedere cosa la Regione possa fare – dice – in materia di misure per incentivare l’occupazione e aiutare le imprese in difficoltà. Il lavoro si crea se ci sono certi presupposti, come la cura del territorio: abbiamo visto in occasione del maltempo degli ultimi giorni i danni creati nelle province vicine alla nostra. Questo perché da noi si è lavorato bene, anche grazie al Consorzio di Bonifica. L’attenzione nei confronti della prevenzione del dissesto idrogeologico deve quindi essere massima”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.