Quantcast

Elezioni, Fedriga (Lega) “Noi unica alternativa al Pd e a Grillo”

E’ l’appello al voto di Massimiliano Fedriga, onorevole della Lega Nord, oggi a Piacenza per sostenere i candidati alle elezioni regionali del 23 novembre.

Più informazioni su

’La Lega e’ l’unica alternativa alle bugie del renzismo e al M5s e ai suoi metodi da prima Repubblica’. E’ l’appello al voto di Massimiliano Fedriga, onorevole della Lega Nord, oggi a Piacenza per sostenere i candidati alle elezioni regionali del 23 novembre. ’Vogliamo che i cittadini dell’Emilia possano capire la differenza tra i nostri candidati e quelli del Pd, un partito – dice –  legato a grandi interessi. Renzi risponde solo a De Benedetti, e ha abbandonato qualsiasi difesa dei lavoratori, come si vede nel Jobs Act. Non aiuterà la piccola – media impresa, ma aiuterà solo la grande impresa, magari specializzata in operazioni finanziarie, che licenzierà senza troppi problemi”.

“il Jobs Act è una marchetta per pagare i grandi poteri del Paese o fuori dal Paese. Anche il Pd non vicino a Renzi si e’ adeguato e va dietro ormai alle balle renziane, anche il candidato presidente del Pd da oppositore si è trasformato a grande sostenitore di Renzi- prosegue il parlamentare del Carroccio -. Non e’ vero che le tasse saranno ridotte, in realtà aumenteranno. Sono state tolte, all’interno della legge di stabilità, una serie di agevolazioni, con l’ eliminazione dello sconto per il riscaldamento delle aree montane e per i gasoli agricoli, sono state tolte risorse al fondo disabilità, (cento milioni in meno). Le promesse per affrontare la crisi economica sono state regolarmente disattese. Questa invece sarà la nostra battaglia in Emilia Romagna, noi racconteremo la verità. L’esempio su tutte e’ la questione cooperative, un sistema che vuole favorire gli amici degli amici. Mi auguro che la gente si renda conto di questo. Noi con gli interessi di qualcuno non abbiamo niente a che fare. Noi siamo unica alternativa al Renzismo dilagante, così come al M5s. Grillo ha deluso le sue promesse, è diventato uno dei movimenti più tristi della prima Repubblica. Vedi la questione immigrazione. Sul blog acconta una cosa per guadagnare consenso e poi fa all’interno delle aule parlamentari fa l’opposto. La Lega invece vuole una Regione con la spina dorsale dritta dovrebbe dire di no al Govern”o.

 
Pietro Pisani, referente provinciale del partito attacca “i compagni che governano malissimo il Paese, e si comportano malissimo in campagna elettorale, facendo promesse che non saranno mantenute. I nostri candidati sono di spessore, sono 4 candidati giovani competenti e preparati, in grado di governare l’Emilia Romagna. Riguardo al treno veloce, il presidente della Lombardia Maroni è stato molto chiaro: se l’Emilia Romagna stanzia risorse farà la sua parte”. Presenti alla conferenza stampa i candidati Matteo Rancan e Loredana Bossi.
 
Matteo Rancan “Gli ultimi giorni di campagna elettorale sono quelli più importanti, questa volta il cittadino può andare a votare senza pagare i due euro che chiede sempre il Pd. Noi portiamo proposte concrete e rappresentiamo un voto utile per i cittadini”. 
 
Loredana Bossi “Avvertiamo molto malcontento tra la gente, anche se la Regione viene vista come un ente distante dai cittadini, proprio per questo occorre andare a votare, per promuovere il cambiamento”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.