Quantcast

Elezioni, Rancan (Lega) replica a Fi “I rivali stanno dall’altra parte”

Intervento di Matteo Rancan, candidato alle elezioni regionali per la lega Nord di Piacenza. “Il rivale sta dall’altra parte, non ha capito la sfida”. E sulla sicurezza: “Servono azioni, non parole. Chiudere i campi Rom e dare quelle risorse ai piacentini"

Intervento di Matteo Rancan, candidato alle elezioni regionali per la lega Nord di Piacenza. “Il rivale sta dall’altra parte, non ha capito la sfida”. E sulla sicurezza: “Servono azioni, non parole. Chiudere i campi Rom e dare quelle risorse ai piacentini”
 
“Mi rammarica vedere come qualcuno forse non abbia compreso a fondo la vera sfida che ci aspetta in Emilia Romagna, cioè quella di cambiare il colore di una Regione governata da sempre dal centrosinistra”.
Esordisce così la replica del candidato della Lega Nord Matteo Rancan dopo l’intervento con cui il coordinatore regionale di Forza Italia, l’onorevole Palmizio, ieri a Piacenza a sostegno di Callori (FI), ha criticato la scelta della coalizione di indicare nel leghista Alan Fabbri il candidato governatore.
“Mi preoccupa questo atteggiamento perché mi domando quale visione politica possa avere chi sembra non capire nemmeno che il rivale sta dall’altra parte, non all’interno dell’alleanza” prosegue Rancan, che aggiunge: “Questo comunque non fa parte del mio modo di fare e intendere la politica. Il mio impegno continuerà ad essere concentrato solo sulla popolazione emiliana e sui piacentini in particolare. Sono loro l’obiettivo di questa sfida: l’utilizzo delle loro tasse, i servizi, il lavoro, la sicurezza. Sono queste le risposte che cercano, non altre”.
Ed è proprio sul tema della sicurezza che ieri Callori (FI) ha puntato ancora il dito contro un altro alleato, questa volta criticando la manifestazione organizzata al campo nomadi dal candidato di Fratelli d’Italia.
“Ricordo che pochi giorni fa, nel corso di un sopralluogo al campo nomadi di Bologna, la consigliera leghista del Comune è stata presa a sberle e insultata da una Rom. Callori – commenta Matteo Rancan – dice di avere a cuore la sicurezza ma poi non gradisce le azioni concrete che hanno l’obiettivo di porre la questione al centro. Per me e per la Lega invece la sicurezza è più che mai una priorità che richiede risposte nette e tempestive. Per questo tra le mie proposte c’è proprio quella di chiudere i campi nomadi: per restituire ai cittadini le risorse che attualmente vengono spese per mantenere chi non vuole integrarsi. Io credo sia ora di smetterla di pagare le bollette a queste persone e appoggio tutte le azioni finalizzate a ottenere risultati su questo tema”. 
 
TACCUINO ELETTORALE RANCAN (LEGA NORD) per martedì 11 novembre
 
E’ con “Grande solidarietà e totale sostegno” che il candidato della Lega Nord Matteo Rancan parteciperà domani mattina alle 11 (martedì 11 novembre) al sit-in di protesta organizzato dalle rappresentanze sindacali di polizia davanti all’ospedale, per manifestare contro l’eliminazione del presidio fisso di Polizia all’interno dell’ospedale Guglielmo da Saliceto.
Nel resto della mattinata il candidato della Lega Nord sarà sul mercato della Farnesiana per incontrare la popolazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.