Il prefetto incontra il presidente dell’Ente Nazionale per la Protezione e l’Assistenza dei Sordi

Nella mattinata odierna, il Prefetto ha ricevuto il Dr. Gennaro Trevisan Presidente provinciale dell’ “Ente Nazionale per la Protezione e l’Assistenza dei Sordi” assieme ad altri rappresentanti del medesimo Ente, nel contesto di analoghe iniziative promosse a livello nazionale.

Più informazioni su

Nella mattinata odierna il prefetto di Piacenza, Anna Palombi, ha ricevuto Gennaro Trevisan, presidente provinciale dell’ “Ente Nazionale per la Protezione e l’Assistenza dei Sordi”, assieme ad altri rappresentanti del medesimo Ente, nel contesto di analoghe iniziative promosse a livello nazionale.

Nel corso dell’incontro sono state esposte le difficoltà che le persone sorde devono affrontare nel quotidiano in ogni contesto che può essere il luogo di lavoro, l’ospedale, le scuole. Da ciò emerge la necessità che venga dato il giusto riconoscimento alla lingua dei segni. Tale esigenza è stata trasfusa in una proposta di legge mirata in particolare alla rimozione delle barriere della comunicazione.

L’importanza della lingua dei segni è infatti determinante in quanto per le persone sorde è la lingua madre che permette di comunicare tra loro e con gli altri. Il riconoscimento di tale lingua aprirebbe la strada a tanti importanti progetti e potrebbe garantire equità nell’istruzione, pari opportunità nel lavoro, inclusione sociale ed accessibilità nella vita quotidiana delle persone sorde e sordo-cieche.

Il Prefetto, condividendo le problematiche rappresentate, ha assicurato che le problematiche di cui sopra, corredate dalla relativa documentazione, verranno rappresentate alla Presidenza del Consiglio dei Ministri ed al Ministero dell’Interno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.