Quantcast

Imprese femminili in calo. In un anno -6%

Sono 6.489 le imprese femminili registrate a Piacenza alla fine dello scorso settembre. Esse rappresentano una quota pari al 21,2% delle imprese complessive. Tra il settembre 2013 ed il settembre 2014 si è verificata una forte contrazione delle imprese femminili iscritte nei registri della Camera di commercio: in percentuale il calo è stato del 6%.

Più informazioni su

Sono 6.489 le imprese femminili registrate a Piacenza alla fine dello scorso settembre. Esse rappresentano una quota pari al 21,2% delle imprese complessive. Tra il settembre 2013 ed il settembre 2014 si è verificata una forte contrazione delle imprese femminili iscritte nei registri della Camera di commercio: in percentuale il calo è stato del 6%.

Non è andata meglio nelle province vicine. A Lodi questa variazione negativa ha raggiunto addirittura l’11,5%.

Dinamica delle imprese femminili

 

Settembre 2013

Settembre 2014

Variazione  %

% Imprese Femm.

 

2013/2014

sul Totale Imprese

Piacenza

6.901

6.489

-6,0 

21,2

Parma

9.541

9.014

-5,5 

19,4

Reggio Emilia

10.300

9.619

-6,6 

17,1

Cremona

6.296

5.936

-5,7 

19,6

Lodi

3.506

3.102

-11,5 

17,9

Pavia

11.199

10.444

-6,7 

21,4

Emilia Romagna 

98.392

92.871

-5,6 

19,9

ITALIA

1.431.167

1.297.544

-9,3 

21,4

Fonte: Elaborazioni CCIAA su dati Infocamere-Imprenditoria femminili

Il 69,2% delle imprese femminili piacentine è rappresentato da una ditta individuale mentre le società sono il 28,8% del totale. Nel commercio opera il 27,3% delle realtà imprenditoriali guidate da una donna, il 20,5% invece è collocato in agricoltura. Dinamica imprese femminili a Piacenza per settore di attività economica

Dinamica imprese femminili a Piacenza per settore di attività economica

Sezioni Ateco2007

set-13

set-14

Variazione assoluta

Variazione % 2013- 2014

A Agricoltura, silvicoltura e pesca

1.389

1.328

-61 

-4,4 

B Estrazione di minerali da cave e miniere

3

3

0,0 

C Attività manifatturiere

452

378

-74 

-16,4 

D Fornitura di energia elettrica, gas, vapore 

8

8

0,0 

E Fornitura di acqua; reti fognarie, gestione rifiuti

8

10

25,0 

F Costruzioni

308

225

-83 

-26,9 

G Commercio ingrosso e dettaglio; riparaz. Auto-moto

1.844

1.773

-71 

-3,9 

H Trasporto e magazzinaggio

107

81

-26 

-24,3 

I Attività dei servizi alloggio e ristorazione

749

766

17 

2,3 

J Servizi di informazione e comunicazione

175

142

-33 

-18,9 

K Attività finanziarie e assicurative

150

136

-14 

-9,3 

L Attivita’ immobiliari

268

226

-42 

-15,7 

M Attività professionali, scientifiche e tecniche

184

146

-38 

-20,7 

N Noleggio, agenzie viaggio, servizi alle imprese

191

187

-4 

-2,1 

P Istruzione

38

40

5,3 

Q Sanita’ e assistenza sociale

38

42

10,5 

R Attività artistiche, sportive e di intrattenimento 

93

95

2,2 

S Altre attività di servizi

721

744

23 

3,2 

X Imprese non classificate

175

159

-16 

-9,1 

TOTALE

6.901

6.489

-412 

-6,0 

Fonte: Elaborazioni CCIAA su dati Infocamere-Imprenditoria femminili

Sono pochi i settori nei quali il confronto tra la consistenza del settembre 2013 e quella del settembre 2014 assume segno positivo: altre attività dei servizi, servizi di alloggio e ristorazione, sanità, istruzione, attività artistiche sportive e di intrattenimento ed ancora fornitura di acqua, reti fognarie, gestione rifiuti.

I cali maggiori, in termini numerici assoluti, sono da ascrivere a costruzioni, attività manifatturiere, commercio ed agricoltura.

Le nuove iscrizioni che si sono totalizzate nel corso dei primi nove mesi del 2014 sono state 326, le cessazioni invece 378.

Le imprese femminili che possono altresì essere riconosciute come imprese giovanili sono 661, il 10,2% del totale. I settori di attività nei quali le donne più giovani si concentrano sono le attività finanziarie ed assicurative (19,1%), le attività artistiche, sportive e di intrattenimento (15,8%), i servizi di alloggio e ristorazione (15,5%).

Le imprese femminili straniere invece arrivano all’8,7% dello stock. Per finire, le artigiane sono 1.231, ovvero il 19% del totale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.