Quantcast

Molinaroli “Risolto il contratto con Ardelia”. I giocatori “Ruggieri paga o fatti da parte” foto

Al termine del cda della società, Guido Molinaroli fa sapere che si è votato per la risoluzione unilaterale del contratto con Ardelia. Infatto i giocatori scrivono a Ruggieri: "Paga o fatti da parte". 

Una lettera firmata dai giocatori della Copra Ardelia sulla situazione della società. E’ stato diffuso nel pomeriggio del 4 novembre, dall’ufficio stampa della società pallavolistica piacentina, il documento contenente quattordici firme cioè dell’intero gruppo di giocatori in forza ai biancorossi. 

SCARICA IL PDF DELLA LETTERA FIRMATA

Piacenza 4 novembre, 2014

Riteniamo necessario dare voce ai nostri pensieri in merito alla vicenda; siamo parte della società e pertanto ci sentiamo presi in causa. Anche noi lo scorso giugno, abbiamo applaudito a quello che pensavamo fosse il “salvatore della patria”; abbiamo tirato un grosso sospiro di sollievo perchè la società non sarebbe sparita lasciando un profondo vuoto; abbiamo guardato con curiosità e orgoglio il progressivo formarsi di una nuova squadra, interessante e competitiva, che avrebbe permesso a tutti noi, alla città, ai tifosi, agli sponsor di divertirsi ancora, di emozionarsi e, magari anche di festeggiare.

E tutto questo, pensavamo, grazie ai nuovo socio e sponsor: il nostro mecenate, insomma, Dario Ruggieri! Più volte abbiamo sottolineato questa fortuna e più volte lo abbiamo nominato e ringraziato pubblicamente. Tutti.

Lo abbiamo fatto in più occasioni: nelle singole presentazioni ufficiali, durante la festa di presentazione della squadra, nelle interviste e nel nostro primo raduno. Non nascondiamo che ci faceva anche piacere vedere la partecipazione del nostro “beniamino” in palestra, durante gli allenamenti, e quindi non solo nelle occasioni ufficiali…. chiacchierate, strette di mano, pacche sulle spalle. Beh poi l’acquisto delle quote di maggioranza, la sottoscrizione di un contratto di sponsorizzazione milionario, ci hanno proprio rasserenato, rassicurato e come si dire “ci ha fatto sentire in una botte di ferro”.

Poi sentiamo circolare qualche voce poco piacevole, dagli uffici si inizia a percepire un pò di nervosismo, ci arriva qualche risposta un pò troppo vaga circa il futuro della nostra società, che incomincia ad essere messo in dubbio. Owiamente non ci siamo accontentati delle voci, abbiamo voluto approfondire. Ad oggi più volte, noi personalmente abbiamo tentato di prendere contatto con il Sig. Dario Ruggieri dopo che lui stesso ci ha chiesto di incontrarci personalmente il 24/10/2014.

Durante questo incontro, tanto di strette di mano guardandoci negli occhi, ci ha promesso di provvedere al pagamento di quanto dovuto entro il 31/10/2014. Ad oggi, insolvente, si è sempre fatto negare al telefono. Noi non possiamo aspettare i tempi burocratici, tra 15 giorni, andando avanti cosi, si chiude.

Se il sig. Dario Ruggieri non rispetta gli impegni presi, indipendentemente dal decorso legale che avverrà in ogni caso, si faccia da parte ora, affinchè si possa tentare ancora l’impresa, quasi impossibile, di trovare nuovi sponsor. Per la città di Piacenza il volley è una grande passione; per noi atleti e staff, tecnico, medico e dirigenziale, oltre a questo, è anche il nostro lavoro.

PS: cogliamo l’occasione per ringraziare gli sponsor che ci stanno sostenendo nonostante le incertezze e che, a quanto sappiamo, hanno permesso alla società di onorare i suoi impegni fino ad ora.

Guido Molinaroli: “Per noi il contratto con Ardelia è risolto in maniera unilaterale”

“Per noi il contratto con Ardelia è risolto in maniera unilaterale”. Questa è la decisione assunta dal consiglio di amministrazione, presieduto da Guido Molinaroli, tenutosi oggi al Palabanca di Piacenza. “Abbiamo deliberato di risolvere il contratto in modo unilaterale in ragione di due motivi – spiega Molinaroli – il primo è che abbiamo dubbi sull’effettiva esistenza di Ardelia, la cui sede legale è stata spostata all’estero, senza specificare in quale Paese. Inoltre, ad oggi, non sono stati ancora regolati i pagamamenti delle quote societarie”. 
 
“Il nome Ardelia – continua Molinaroli – non figurerà più accanto a quello di Copra”. 
 
Quali saranno quindi adesso i prossimi passi? “Noi abbiamo presentato un esposto alla Procura della Repubblica sull’intera vicenda, la società non è un bene mio, è un bene di interesse pubblico”.  Quale futuro avrà adesso la squadra? “Sto cercando una soluzione con nuovi partner. Era però necessario prima risolvere la questione di Ardelia, per creare le condizioni che favorissero l’ingresso di altri soci” spiega Molinaroli. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.