Quantcast

Omaggio di Slow Food a Veronelli, ospite Gianni Mura

Il 29 novembre 2004 l’enogastronomia italiana perdeva un pezzetto della sua anima. Dopo più di cinquant’anni di scrittura e ricerca e una vita vissuta “in trincea” in difesa delle differenze enogastronomiche dei territori, se ne andava Luigi Veronelli

Più informazioni su

IL CANTO DELLA TERRA,  OMAGGIO DI SLOW FOOD, ANTICA OSTERIA DEL TEATRO E FIVI A LUIGI VERONELLI

Piacenza – Il 29 novembre 2004 l’enogastronomia italiana perdeva un pezzetto della sua anima. Dopo più di cinquant’anni di scrittura e ricerca e una vita vissuta “in trincea” in difesa delle differenze enogastronomiche dei territori, se ne andava Luigi Veronelli.

Milanese, classe 1926, Veronelli rimarrà nella memoria di chi lo ha conosciuto come un caparbio, polemico e provocatorio scrittore e giornalista innamorato della diversità della produzione agricola alimentare. Un illuminato gastronomo che non si è mai arreso alla codificazione dei prodotti.

Autore di opere come “I vini d’Italia”, “Alla ricerca dei cibi perduti”, “I cento Menu”, “Il vino giusto”, “l Veronelli” – la prima completa enciclopedia sul vino – amava ripetere «Il piacere della tavola è una realtà sempre diversa, sempre in divenire».

In occasione dei dieci anni dalla sua scomparsa sono molte le iniziative culturali promosse per valorizzarne e divulgarne il pensiero e l’opera.
Anche l’Antica Osteria del Teatro, Slow Food Piacenza e i vignaioli della FIVI vogliono ricordare Luigi Veronelli con una serata che si terrà venerdì 28 novembre alle 20,30 all’Antica Osteria del Teatro (via Verdi 16).

Lo chef stellato Filippo Chiappini Dattilo ha creato per l’occasione una selezione di piatti che incarnano il pensiero di Veronelli a cui saranno abbinati i vini di alcuni produttori piacentini associati Fivi (Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti) che hanno condiviso l’iniziativa.

Ad accompagnare la degustazione di piatti e vino ci saranno le parole di amici e colleghi che ricorderanno Veronelli con racconti, aneddoti e testimonianze.

Ospite d’eccezione, tra gli altri, il giornalista e scrittore Gianni Mura.

Il menu della serata
– Aperitivo di benvenuto con degustazione di PINOT NERO SPUMANTE Brut Metodo Classico 2010 – Lusenti
– Il trancio di baccalà con crema di patate dell’Alta Valnure e tartufo bianco accompagnato da ENRICO PRIMO Metodo Classico 2009 – Torre Fornello
– I tortelli dei Farnese al burro e salvia accompagnati da MALVASIA SORRISO DI CIELO 2013 – La Tosa
– Il petto d’anatra con mostarda di frutta e riduzione al Mu¨rei accompagnato da MÜREI 2009 – La Cascinotta
– La dolce delizia dell’osteria e la piccola pasticceria abbinata a MALVASIA PASSITO VIGNA DEL VOLTA 2008 – La Stoppa

Per prenotazioni e informazioni: 0523 323777

In autunno vigne e boschi
sono proprio i magici confidenti
dei colori e delle loro nuances.
(Luigi Veronelli)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.