Quantcast

Pontenure, pagamento Tarsu. L’opposizione: “E’ caos, si individuino i responsabili”

Pubblichiamo il comunicato del gruppo consiliare Pontenure che verrà sul tema del pagamento della "Tarsu 2012" nel comune della Val Nure

Più informazioni su

Pubblichiamo il comunicato del gruppo consiliare Pontenure che verrà sul tema del pagamento della “Tarsu 2012” nel comune della Val Nure. “Il 29 ottobre i cittadini (non tutti) ricevono i moduli F24 da pagare entro due giorni – scrivono -. I tartassati contribuenti (tra settembre e dicembre alle prese con TASI, TARI, IMU e TARSU) recatisi in banca hanno scoperto che i codici sui modelli F24 non erano corretti e non hanno potuto provvedere al pagamento del balzello; questa situazione ha gettato nel caos famiglie e imprese che dal Comune non hanno avuto risposte ufficiali e per iscritto e nemmeno comunicazioni sul sito istituzionale”. “ “Pontenure che Verrà” – aggiungono – ha presentato una mozione che chiede che la Giunta si impegni per lo slittamento della scadenza e individui i responsabili di questo gravissimo disservizio per tutta la cittadinanza”

IL COMUNICATO

Nei giorni scorsi a Pontenure si è consumata la tragicommedia “TARSU 2012”.

Atto primo: il 29 ottobre i cittadini (non tutti) ricevono i moduli F24 da pagare entro due giorni.

Atto secondo: i tartassati contribuenti (tra settembre e dicembre alle prese con TASI, TARI, IMU e TARSU) recatisi in banca hanno scoperto che i codici sui modelli F24 non erano corretti e non hanno potuto provvedere al pagamento del balzello; questa situazione ha gettato nel caos famiglie e imprese che dal Comune non hanno avuto risposte ufficiali e per iscritto e nemmeno comunicazioni sul sito istituzionale.

Per evitare che i Pontenuresi fossero di nuovo le vittime del terzo atto di questa assurda vicenda il gruppo consiliare “Pontenure che Verrà” ha presentato una mozione che chiede che la Giunta si impegni per lo slittamento della scadenza e individui i responsabili di questo gravissimo disservizio per tutta la cittadinanza. Da notare che il pagamento di questa tassa, così come altre, è stato sapientemente posticipato a dopo le elezioni amministrative.

Quanto è accaduto è la punta dell’iceberg della disorganizzazione e dell’inefficacia della Giunta Comunale e della sua maggioranza, che nonostante le tante promesse non sta facendo altro che imporre tasse con procedure complicate, aliquote inique e tempistiche sfasate, per le quali non è nemmeno in grado di gestire il percorso amministrativo. Come se non bastasse, i lavori all’asilo nido sbandierati come imminenti vengono continuamente rinviati con motivazioni risibili e perpetrando la ben nota situazione di degrado della struttura.

Ci avevano promesso passione e competenza, vediamo invece solo immobilismo, disattenzione per i cittadini, scarsa coesione della maggioranza e un Sindaco presente a fasi alterne. I Pontenuresi meritano di meglio e di più, e se gli amministratori in carica non sono in grado di offrirlo occorre ridare la parola al più presto ai cittadini.

I Consiglieri Comunali
del Gruppo “Pontenure che Verrà”

Carla Serena Eccher
Paolo Bottazzi
Paola Carini
Francesco Caruso

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.