Quantcast

Regionali. Rondoni (Udc): “Dieta dimagrante alla Regione e sostegno alla famiglia” foto

Alessandro Rondoni, candidato alla presidenza della Regione Emilia Romagna per Ncd -Udc, ha incontrato i candidati del collegio piacentino, oltre a amici e sostenitori.

Più informazioni su

Alessandro Rondoni, candidato alla presidenza della Regione Emilia Romagna per Ncd -Udc, ha incontrato i candidati del collegio piacentino Giulio Maserati, Laura Ruscio, Alessandro Lanzi, Mariangela Casali oltre a amici e sostenitori.

Ad introdurre l’ospite Romano Tribi e Pierpaolo Gallini. Quest’ultimo ha fatto presente quanto sua sbagliata la scelta compiuta dagli amici di Forza Italia, ’una scelta estremista (sostengono Alan Fabbri, candidato della Lega Nord alla presidenza, ndr). Questa invece e’ l’unica scelta possibile, per creare davvero un grande partito popolare europeo ’.

’Noi non siamo la casta – interviene Rondoni – la politica e’ uno strumento fondamentale per mantenere la democrazia. Diamo credibilità alla politica, e così la diamo anche alle istituzioni. La Regione deve fare una dieta dimagrante, però, più sussidiarietà, meno all’ente e più alla gente. Quindi meno sedi, meno partecipazione, meno assessori e interventi subito. Cento milioni di euro per garantire l’accesso al credito alle aziende, nell’arco di 5 anni. Questo e’ l’unico modo per creare posti di lavoro”

“Secondo tema, la famiglia – ha continuato -. Io non lo dico per fare battaglie ideologiche, ma io non capisco perché dopo le elezioni anticipate della Regione, si debba poi commissariare anche il Comune di Bologna. Va sostenere la famiglia, con incentivi e sgravi anche fiscali. Il modello politico – economico di questa Regione e’ fallito, disoccupazione giovanile sempre più alta, imprese che chiudono. Bisogna quindi dare gambe a questo progetto che dia stabilità politica al paese, senza estremismi di piazza come la CGIL e quelli della Lega con Forza Italia, che passa dal Family Day al Gay Pride’.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.