Quantcast

Ringraziamento Coldiretti, l’impegno della comunità podenzanese

La comunità di Podenzano si stringe intorno a Coldiretti per la Giornata Provinciale del Ringraziamento. Tutti, dai più grandi ai più piccini hanno collaborato per la buona riuscita della festa più importante dell’anno

Più informazioni su

La comunità di Podenzano si stringe intorno a Coldiretti per la Giornata Provinciale del Ringraziamento che si terrà oggi, domenica 30 novembre nel paese della Val Nure. Tutti, dai più grandi ai più piccini hanno collaborato per la buona riuscita della festa più importante dell’anno.

I bambini della scuola elementare G. Rodari hanno decorato con impegno le “Buste Contadine” con i temi della nostra agricoltura, che verranno regalate a chi compirà un gesto di solidarietà e acquisterà la pasta della Lega del Filo d’Oro; quella del pastificio Ghigi, che garantisce una filiera agricola tutta italiana dal seme al maccherone e che sostiene da anni chi non vede e chi non sente.

I commercianti hanno decorato le vetrine delle loro attività con i colori ed i simboli dell’Organizzazione, i Creativi proporranno i loro lavori, la sezione locale degli alpini preparerà le castagne per tutti i partecipanti e la pro loco preparerà l’aperitivo di Campagna Amica. Via Montegrappa verrà invasa dai mezzi agricoli con la collaborazione del Consorzio Terrepadane. Anche il gruppo di Donne Impresa e Giovani Impresa contribuirà preparando il vin brulè e raccogliendo le firme per riconoscere la Pizza come patrimonio dell’Unesco.

Poi miele, patate e formaggi, frutta e verdura, vino, prodotti da forno e farine: questi i prodotti della nostra terra che si potranno trovare al Mercato di Campagna organizzato per l’occasione.

“Tutti, afferma Claudio Maschi, segretario di Zona Coldiretti, dai bambini alle maestre, dagli alpini, alla proloco fino all’amministrazione comunale, hanno interpretato il senso di questo momento spirituale riprendendo il valore della gratitudine verso il Creatore.”

“Questa, prosegue Maschi, è la festa di tutte le famiglie: le famiglie dei nostri soci che, con lo stesso amore che riversano nel lavoro quotidiano, hanno preparato con passione i diversi momenti della giornata; le famiglie della squadra Coldiretti che hanno allestito i gazebo tematici ricreando le filiere della nostra terra. Da quelle della montagna, ispirate all’arte dell’apicoltura e agli antichi mestieri fino ad arrivare a quella del grano che si trasforma in farina e poi in pane, per concludere con la filiera del vino.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.