Tavolo sicurezza in Valtidone, furti in aumento a Borgonovo e Ziano

Furti in calo in Valtidone, tranne che a Borgonovo e Ziano. 

Più informazioni su

Comunicato stampa della Prefettura di Piacenza 

Nella mattinata odierna si è tenuta presso la Sala Consiliare del Comune di Castel San Giovanni una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica cui hanno preso parte, oltre i componenti istituzionali, i Sindaci della Val Tidone: Castel San Giovanni, Borgonovo, Pianello Val Tidone, Nibbiano, Pecorara, Ziano, Caminata.

Nel corso dell’incontro, che si inserisce nel contesto delle riunioni di Comitato che il Prefetto sta tenendo in provincia in quanto ritiene prioritario ascoltare da vicino i problemi del territorio, i Sindaci hanno evidenziato gli aspetti di criticità connessi alla sicurezza esistenti sui rispettivi territori, che si incentrano comunque sui reati predatori, anche se la situazione reale non corrisponde al senso di insicurezza percepito dai cittadini.

Infatti, dall’analisi dei dati sull’andamento dei delitti, forniti ai Sindaci, emerge che nel periodo 1.1.2014-30.10.2014, in raffronto con l’analogo periodo dello scorso anno, i delitti in generale sono diminuiti, così come i furti, tranne per i Comuni di Borgonovo e Ziano dove si registra un aumento. In relazione a tali problemi, sono state esaminate le iniziative avviate dai Comuni, soprattutto quello di Castel San Giovanni, in tema di collaborazione dei cittadini con le Forze dell’Ordine allo scopo di segnalare alle Forze di Polizia ogni situazione sospetta che consente un intervento tempestivo delle Forze stesse, le iniziative in materia di videosorveglianza cittadina, nonché l’installazione di telecamere presso le aziende per cui il predetto Comune sta tenendo contatti con le banche per verificare la possibilità di finanziamenti agevolati.

Nel corso della riunione è stato anche esaminato il percorso che i Comuni della Val Tidone hanno ancora in essere per la costituzione in Unione ed il Prefetto ha richiamato l’attenzione dei Sindaci ai fini di una pronta definizione degli atti relativi, anche in considerazione dell’imminente scadenza (31 dicembre 2014) che la normativa vigente prevede perché i Comuni conferiscano le funzioni principali all’Unione.

Di grande rilievo è stata inoltre la sottoscrizione con il Comune di Castel San Giovanni e gli istituti di vigilanza privata IVRI e Metronotte Piacenza, con l’adesione dei Vertici provinciali delle Forze di Polizia, del Protocollo “Mille Occhi sulla Città”, già vigente nel Comune di Piacenza, che prevede lo scambio di informazioni tra Istituti di vigilanza e sale operative dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Municipale di Castel San Giovanni per segnalare tempestivamente reati o situazioni di degrado urbano. Grazie al Protocollo si intensifica la collaborazione sul terreno delle informazioni tra Comune, Forze di polizia e istituti, in un’ottica di sicurezza partecipata e complementare. Il protocollo prevede infatti un filo diretto tra Forze dell’ordine e guardie giurate che, opportunamente formate, saranno in grado di segnalare tempestivamente fatti rilevanti per la sicurezza pubblica alle sale operative.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.